Sequestrati 11 cani tenuti in condizioni disperate

11 cani sequestrati a Scorrano
A Scorrano sono stati sequestrati 11 cani tenuti in condizioni orribili da una donna di 46 anni. © Pixabay

Le condizioni in cui venivano tenuti 11 cani, sequestrati a Scorrano, sono a dir poco pietose. Il loro stato è stato scoperto dai soccorritori che hanno trovato il terribile canile abusivo.

- Annuncio Pubblicitario -

Sembra una storia dell’orrore e in effetti è incredibile che ancora ci sia qualcuno di così crudele da tenere in condizioni disperate un gruppo di cani. A scoprire e portare a galla l’orribile vicenda sono state le guardie zoofile “Agriambiente-Lecce” del Nucleo di polizia giudiziaria dei Nardò che, insieme al servizio veterinario di Maglie, hanno scovato il “canile” abusivo in cui venivano tenuti 11 cani.

Le condizioni terribili in cui vivevano i cani

Difficile da descrivere e anche solo da immaginare le condizioni disperate in cui venivano tenuti gli 11 cani salvati dalle guardie zoofile. A condannarli ad una vita al limite dell’indecenza una donna di 46 anni, proprietaria di una struttura a Scozzano. Il recinto era piccolissimo, pieno di peli ed escrementi e al suo interno sono state trovate lastre di amianto. L’acqua nelle ciotole era verde e piena di larve, mentre non c’era traccia di cibo con cui i cani potessero alimentarsi per sopravvivere.

- Annuncio Pubblicitario -

Il salvataggio dei cani

I cani per fortuna stanno bene e nonostante vivessero senza cibo e in un ambiente sporco e fatiscente, sono stati trovati in buone condizioni dai veterinari che li hanno visitati dopo il sequestro da parte delle guardie zoofile, che hanno riservato alla donna pesanti sanzioni. Gli animali, di cui 5 cuccioli e 6 adulti, ora sono stati dotati di microchip, di cui erano sprovvisti, dal servizio veterinario della Asl e ospitati al canile di Alessano.

Leggi anche: Cane randagio salva una vita grazie al suo istinto

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.