L’età ideale per adottare un cane

adottare un cane
Adottare un cucciolo troppo piccolo, non solo è illegale, ma anche dannoso per la salute psicofisica del cane © Pixabay.

Si può adottare un cane di qualsiasi età: ci sono le adozioni del cuore, ad esempio, per cui si accoglie in casa un cane molto anziano o malato per garantirgli dei momenti felici nelle ultime fasi di vita. Ma potendo scegliere: a quale età è meglio adottare un cane? Ecco la nostra opinione!

- Annuncio Pubblicitario -

Adottare un cane pone molti interrogativi importanti a cui bisogna dare una chiara risposta per essere sicuri di aver fatto la scelta giusta, soprattutto per il bene stesso del cane. Oltre alla scelta della razza o del colore del mantello, una delle più rilevanti questioni da affrontare in questi casi riguarda l’età dei cani. Al mondo esistono cani da adottare di tutte le età: cuccioli, i cani già adulti, ma anche anziani (quest’ultimi si trovano soprattutto nei canili). Chi decide di adottare un cane di razza, però tende a scegliere un cucciolo, specialmente se si hanno bambini in casa. In questi casi, più che parlare di età ideale, sarebbe meglio parlare di “età minima” da cui partire, per garantire un corretto sviluppo dell’animale.

Quando si adotta un cane?

Quand’è possibile adottare un cane? I non “addetti al settore” non fanno molta attenzione all’età del cucciolo, ma si va in cerca del più piccolo, perché il più adorabile. Naturalmente questo è un gravissimo errore da non commettere mai. Per crescere fisicamente e mentalmente sano, il cane deve attraversare il suo periodo sensibile (ovvero l’imprinting) e di socializzazione in maniera corretta. Tutto ciò avviene tra la terza e l’ottava settimana di vita del cucciolo (quest’ultima è l’età minima per l’adozione dei cani). Quel periodo è infatti fondamentale per il cane. Relazionandosi con la madre e i fratelli imparerà non solo le gerarchie sociali, ma anche a socializzare e controllarsi (non mordere troppo forte per non essere punito dalla madre). Grazie all’imprinting, il cucciolo riconoscerà anche gli esseri umani e le altre specie vicine, imparando a non esserne impaurito o non mostrarsi aggressivo.

Cani da adottare: l’importanza della socializzazione nei cuccioli

Adottare un cane prima dei due mesi di vita (meglio tre) causerebbe al cucciolo problemi a livello psichico e nel rapportarsi con il mondo esterno. Il terzo mese di vita (quello che va dall’ottava alla dodicesima settimana) è molto utile per la socializzazione. In quel periodo è infatti opportuno portarli a fare delle passeggiate e giri e fargli incontrare persone differenti (bambini, adulti, uomini, donne, ecc.). I cani devono anche imparare a conoscere gli oggetti inanimati, come ad esempio le auto o le moto, per non esserne impauriti. La figura della madre, in questi casi, è molto importante, perché infonde nei cuccioli maggiore sicurezza. Alla fine di questo periodo, se tutti i cuccioli non avranno riscontrato problemi, sarà possibile scegliere uno qualsiasi tra cani da adottare all’interno della cucciolata.

- Annuncio Pubblicitario -
adottare un cane
Senza un buon imprinting (e socializzazione), il cucciolo potrebbe avere problemi in età adulta © Pixabay.

Non tutti gli allevatori sono però seri e professionali. Purtroppo ne esistono alcuni che considerano i cani come puro business e nulla più. Stare sempre alla larga da questi pseudo allevatori che propongono cuccioli di cane da adottare prima di questo periodo sensibile (per riprendere le parole del famoso etologo Kornad Lorenz). Vendere un cane prima dei 60 giorni dalla nascita (se si tratta di un cane di razza deve essere munito di pedigree), è infatti illegale.

Adottare un cane abbandonato: le adozioni del cuore

Quando si parla di cani di razza da adottare, l’età minima è dalle 8 alle 12 settimane. Nel caso dei randagi, purtroppo l’età dei cani è sempre un fattore relativo. Quello che conta è l’amore e la voglia di dare una casa ad un nuovo amico, che quasi sicuramente ha vissuto una vita molto difficile. Adottare un cane anziano e con problemi comportamentali non è facile, ma c’è chi è pronto a fare questo sacrificio perché ama questi animali.

età dei cani
I cani randagi hanno spesso vissuto storie tragiche, bisogna quindi conquistare la loro fiducia © Pixabay.

Le adozioni del cuore sono però tanto importanti quanto pericolose. Anche se l’età dei cani, in questo caso, conta veramente poco, bisogna assicurarsi che si adatti bene nel suo nuovo ambiente. Se un cane ha paura dei rumori forti, una città non è proprio il luogo adatto per lui. Se non è abituato al contatto con altri essere umani al di là dei volontari del canile, questo potrebbe rivelarsi aggressivo con chi non conosce. Anche se l’amore da dare può essere tanto, bisogna comunque fare una scelta intelligente per preservare la salute psicofisica del futuro amico a quattro zampe.

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Adottare un cucciolo: una decisione importante

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.