Adottare un gatto: consigli utili

Adottare un gatto
Adottare un gatto è una scelta impegnativa e importante: ecco qualche consiglio per prepararsi al meglio. ©Pixabay

Decidere di adottare un gatto è una scelta importante da prendere con calma e da attuare solo con attenzione. Una volta deciso, però, ci sono alcuni consigli che possono essere utili.

- Annuncio Pubblicitario -

Adottare un gatto è una scelta importante che va presa con calma e consapevolezza. Accogliere un micio tra le pareti domestiche, infatti, prevede un impegno che è bene non sottovalutare e non minimizzare appellandosi al luogo comune che dipinge mici e micetti come animali completamente indipendenti.

L’autonomia insita nell’istinto di Fufi, infatti, è indubbia ma questo non significa che si possa accogliere il pelosetto per costringerlo a un forzato isolamento solitario e casalingo. Pronti a questo nuovo impegno? Pronti ad instaurare una relazione sana con il vostro nuovo amico? Ecco, allora, qualche consiglio utile per chi decide di adottare un gatto.

La scelta del gatto da adottare

In generale la scelta dell’adozione è consigliabile perché ci sono tanti micini che, nei gattili di zona, aspettano solo di poter iniziare una nuova vita con una compagnia umana. In questo caso sarà bene documentarsi con calma, visitando i rifugi e conoscendo di persona i mici per avviare – nello strutture che lo permettono – un primo approccio e valutare una possibile affinità.

- Annuncio Pubblicitario -

Se si decide, invece, di acquistare un gatto il suggerimento sarà quello di scegliere con attenzione l’allevamento o il luogo dove comprare un gatto e di avere le idee chiare sulle razze e sulle caratteristiche di ciascuna di queste.

Affinità caratteriali (e anagrafiche) con il nuovo amico

Nella fase conoscitiva sarà bene valutare con attenzione anche le caratteristiche della vita che si può offrire al nuovo amico. Se si conduce un’esistenza tranquilla e sedentaria, infatti, sarà consigliabile optare per un gatto già adulto che avrà più facilità a far proprio lo stile di vita del suo futuro amico a due zampe. Se, invece, si cerca un compagno più vivace meglio orientarsi verso un cucciolo o verso un esemplare giovane che porterà una ventata di energia fresca negli spazi domestici.

In ogni caso la maggior parte dei gattini e dei rifugi prevede dei controlli pre e post adozione per valutare spazi e attitudini degli adottanti e definire con loro alcune buone prassi per favorire un rapido adattamento del gatto.

- Annuncio Pubblicitario -

Cucce, tiragraffi e accessori

Quando finalmente il gattino arriverà nella sua nuova casa ci vorrà un po’ di tempo perché si adatti, tempo nel quale il suggerimento è quello di tenere ben chiuse le porte e le finestre per evitare che cerchi di fuggire.

Per facilitare il primo contatto con gli spazi domestici, poi, è consigliabile partire preparati acquistando in anticipo gli accessori indispensabili perché il gatto si senta il benvenuto. La lista della spesa prevede una bella cuccia accogliente, un albero tiragraffi, due ciotole e il cibo ad hoc che dovrà essere concordato con il veterinario con il quale sarà bene anche accordarsi per la prima visita al nuovo arrivato.

Leggi anche: Colore dei gatti e carattere, cosa c’è da sapere?

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.