Tutto quello che c’è da sapere sull’agility dog

agility dog
I cani amano fare sport e l’agility dog è un buon modo per stare in forma divertendosi. © Pixabay.

L’agility dog è l’espressione massima delle capacità motorie ed intellettive del cane, ne affina l’istinto e le skill. Vuoi saperne di più su questa vera e propria disciplina sportiva per i nostri amici a quattro zampe?

- Annuncio Pubblicitario -

Quando si parla di sport per cani, l’agility dog è forse il più conosciuto e apprezzato sia dai padroni sia dai propri amici a quattro zampe. Si tratta in genere di un percorso ad ostacoli su cui i cani dovranno destreggiarsi, seguendo le indicazioni date dal padrone. Nonostante sia essenzialmente una prova a tempo, il percorso agility dog si basa soprattutto sulle abilità atletiche del cane, come anche l’istinto. Come ogni competizione, sono previsti anche dei punti e delle penalità in caso di errore da parte del cane o del padrone. Al di là delle competizioni agonistiche, è anche possibile creare un percorso con un’attrezzatura agility dog fai da te, per divertirsi con il proprio cucciolo in giardino o al parco.

Breve storia dell’agility dog

L’agility dog ha una storia piuttosto recente. Nacque nel 1978 in Gran Bretagna, per intrattenere gli spettatori del famoso show canino Crufts. Furono John Valery e l’addestratore Peter Meanwell a pensare a questo percorso ad ostacoli agility, prendendo spunto dalle corse equestri. Passarono un paio d’anni prima che questo sport venisse riconosciuto a livello ufficiale dal Kennel Club, che nel 1980 stilò un regolamento di gara. Negli anni successivi cominciarono poi a nascere nei vari addestramenti canini d’Europa vari corsi con percorsi.

- Annuncio Pubblicitario -
agility dog
Nel giro di pochissimi anni l’agility dog è divenuto lo sport cinofilo per eccellenza. © Pixabay.

In Italia, questo sport arrivò soltanto un decennio dopo la prima apparizione al Crufts, con i primi stage a Torino organizzate dal GARU (Gruppo Amici Razze Utilità), ma le primissime vere gare ufficiali si disputarono solo nel 1990. Come il Kennel Club, anche l’ENCI creò un proprio regolamento, ma non mancò molto prima che questo fosse sostituito dal regolamento ufficiale della Fédération Cynologique Internationale (FCI). Da allora ogni anno i cani di tutta Italia partecipano a gare di agility dog sia a livello nazionale sia internazionale.

Come si svolge una gara di agility dog?

La gara dell’agility dog è prima di tutto una prova di coppia, dove bisogna essere in perfetta sintonia con il proprio cane. Questo dovrà superare un percorso specifico, composto da degli ostacoli agility (non sempre posizionati allo stesso modo). Tra questi ci sono lo pneumatico, il tavolo, lo slalom agility dog, il tunnel rigido, il tunnel morbido, il viadotto, la siepe, il salto in alto, il salto in lungo, la passerella, la palizzata e la bascula. Il cane avrà un tempo standard per il percorso (TPS) e un tempo percorso massimo (TPM). Se dovesse superare il secondo verrebbe squalificato. Inoltre, gli ostacoli agility, nelle gare a cui partecipano cani della classe Mini (piccola taglia), sono calibrati per questo tipo di cani per agility.

- Annuncio Pubblicitario -
Agility dog
L’agility dog prevede diverse prove, le quali dovranno essere superate entro un tempo massimo. © Pixabay.

Il cane e il padrone dovranno quindi cercare di superare gli ostacoli, seguendo le regole della FCI o del Kennel Club, nel minor tempo possibile e senza commettere errori. A seconda degli errori (che siano sul percorso o di rifiuto), i giudici di gara applicheranno penalità differenti, che vanno dalla sottrazione di punti all’eliminazione diretta dalla gara agility dog. Questi non riguardano soltanto il cane, ma anche il padrone (come ad esempio se tocca il cane o gli ostacoli agility). I comandi devono essere soltanto dati attraverso il proprio corpo (mani o postura) e la voce. Il conduttore non può avvalersi dell’aiuto di strumenti esterni, come ad esempio un fischietto. Alla fine della gara i giudici considereranno non solo il tempo impiegato, ma anche l’abilità del cane nell’affrontare il percorso dell’agility dog.

Quale razze di cani sono adatte a questo sport?

Non esiste un cane agility standard, tutte le razze possono praticare l’agility dog, anche se alcune di queste sono rare da vedere durante le competizioni, come ad esempio i Carlini. Le razze di cani più utilizzate per l’agility dog sono sicuramente il Border Collie, il Jack Russell, il Beagle, il Cocker Spaniel, il Dobermann, il Golden Retriever, il Pastore tedesco, l’Australian Cattle dog, ecc. Naturalmente se si decide di praticare l’agility dog solo per divertimento, senza pensare alla competizione e, magari, con attrezzatura agility dog fai da te, l’unica cosa da considerare è il divertimento in compagnia del proprio amico a quattro zampe. Infine, oltre alla componente ludica e allo sviluppo delle abilità piscofisiche dell’animale, questo sport serve proprio a migliorare la fondamentale complicità tra il cane e il suo padrone.

Leggi anche: Giochi da fare con il cane: un suggerimento per ogni occasione.

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.