Assicurazione per cani

assicurazione per cani
Come si fa e a corsa serve l’assicurazione per cani. @Pixabay

Vuoi prenderti cura del tuo cane e tutelarlo da eventuali incidenti? Non esiste uno scudo, in compenso esiste l’assicurazione per cani che, grazie al rimborso, ti permette di curare tempestivamente il tuo animale domestico.

- Annuncio Pubblicitario -

Fido è molto più di un semplice animale domestico. L’affetto per il proprio amico a quattro zampe si può misurare anche con gli strumenti per tutelare la sua incolumità e il suo benessere, come l’assicurazione per cani. Stipulare una polizza per cani può coprire eventuali problemi e imprevisti che coinvolgono l’animale domestico di varie specie. Così come vale per gli esseri umani, potrebbe capitare che il proprio cane provochi danni a persone o cose durante la sua vita, girando per negozi o nel giardino di un vicino, o per le strade delle città.

Assicurazione dei cani: le spese veterinarie per la salute del cane

Tuttavia non bisogna dimenticare che l’assicurazione è in grado di tutelare il padrone e il cane, anche per quanto riguarda l’argomento salute. Potrebbe capitare di dover ricorrere al veterinario per curare una patologia particolare, oppure per un improvviso intervento chirurgico. Ovviamente tutte queste azioni hanno un conto da pagare che incide sul budget famigliare. È proprio qui che entra in gioco l’assicurazione dedicata agli animali domestici.

L’assicurazione per cani, così come per l’automobile, copre le spese sanitarie relative all’amico a quattro zampe. Soprattutto per alcune razze di cani, avere malattie a livello respiratorio o cardiaco, anche a livello genetico, possono far lievitare notevolmente le spese alla fine del mese, perché costretti a sottoporli a cure costanti. Le spese veterinarie sono quelle che incidono maggiormente, ma per la salute del fedele amico a quattro zampe il padrone non bada a spese pur di farlo stare bene.

Assicurazione per la responsabilità civile per danni arrecati a terzi

Può succedere a tutti che si verifichino eventi imprevedibili come un morso o altri danni arrecati a terzi, oppure la distruzione di qualche oggetto di valore causato da un cane di taglia grande un po’ maldestro. In tal caso essere coinvolti in una causa civile o penale comporta l’assistenza di un legale, che non ha cifre di poca rilevanza. Nel momento in cui si decide di instaurare un’assicurazione per il proprio cane, c’è la possibilità di far coprire le spese legali, anche in base al suo grado di coinvolgimento. Ovviamente, nel caso in cui il vostro cane sia stato vittima di maltrattamenti oppure sia stato coinvolto in un incidente, l’assistenza legale attraverso l’assicurazione potrà rifarsi contro terzi.

- Annuncio Pubblicitario -

I quattro modi per assicurare un cane

Sono disponibili diverse formule di copertura e pagamento per l’assicurazione dei cani: mensile, trimestrale, annuale o semestrale. Non tutti sono a conoscenza delle modiche cifre che bisogna versare mensilmente o semestralmente per questa pratica molto utile. Il padrone del cane può decidere il massimale di spesa in accordo con la propria agenzia di assicurazione. Si tratta della cifra massima per la quale l’assicurazione dovrebbe pagare i danni e gli eventuali problemi di salute dell’animale domestico e, per fare questo, occorre dichiarare se il proprio cane è di razza con relativo pedigree, perchè in tal caso prevede dei massimali di assicurazione molto più alti rispetto a un cane di razza meticcia.

L’assicurazione copre qualsiasi tipo di spese e problemi di tipo civile, inclusi l’assistenza presso ambulatori notturni, il pagamento delle spese per i farmaci prescritti dal veterinario, l’acquisto di prodotti ausiliari, il pagamento delle spese di trasporto dell’animale, da un ambulatorio a un altro. Oppure le spese per l’eventuale soppressione dell’animale, o ancora la copertura per i danni del cane all’interno dell’abitazione.

Quanto costa assicurare un cane?

Le spese per l’assicurazione del cane vanno dai 50 euro al mese fino a raggiungere tetti di 160 euro, ma occorre fare attenzione a quali tipi di interventi sono compresi nel prezzo. Chiaramente, anche per un discorso di massimali sopra le migliaia di euro, il costo mensile sarà leggermente più alto. È doveroso altresì specificare che, in casi in cui la negligenza del padrone è stata disastrosa in una determinata situazione, l’assicurazione non copre alcuna spesa.

Perché fare l’assicurazione?

Se il cane, senza un’adeguata museruola, avesse morso un passante, chiaramente, la responsabilità sarà solo del padrone, perché non indossava l’adeguato strumento di sicurezza per i cani da passeggio. Per fare l’assicurazione per cani ci si può  rivolgere alla propria assicurazione familiare, ottenendo così un unico contratto assicurativo.

- Annuncio Pubblicitario -

È bene far introdurre l’assicurazione medica, la tutela per danni a cose e persone e soprattutto la consulenza e tutela legale. L’assicurazione diventa obbligatoria nel momento in cui un cane viene segnalato alla ASL, magari a seguito di un morso o dopo un’aggressione.

Leggi anche: Il cane aggressivo con gli altri cani

Dopo numerosi tentativi per convincere mia madre a prendere un cane, alla soglia dei trent'anni sono riuscita finalmente ad avere il piccolo Argo, trovato da cucciolo abbandonato per strada. Impossibile immaginare la vita senza di lui! Lavoro come giornalista ormai da tanti anni. Scrivo soprattutto di cinema e serie tv, ma la passione per gli animali non è da meno.