Preparare l’arrivo di un cane in casa

cane in casa
Ecco qualche consiglio utile per inserire il proprio cane in casa al meglio: alimentazione, igiene, gioco… e molto altro ancora! © Pixabay

Tenere un cane in casa non è semplice: bisogna coccolare il proprio animale domestico con giochi, ninnoli e luoghi di riposo adatti alla sua taglia. Ecco allora come prepararsi all’arrivo di un nuovo amico!

- Annuncio Pubblicitario -

Avere un cane in casa, o tenere un cane in appartamento, non è certo un compito facile che spetta a quei padroni che decidono di acquistare o adottare un amico peloso. Nonostante al momento dell’ingresso di un cane in casa la festa sia grande e l’emozione ancora maggiore, è anche bene tenere a mente che quello che ci accingiamo a ospitare nella vita della famiglia è una nuova vita che va accudita, seguita e coccolata nel miglior modo possibile. Senza, tuttavia, che questo vada a minare l’equilibrio famigliare che si è andato mano a mano a creare nel tempo in ogni casa con un nucleo umano già formato. Insomma, la soluzione migliore è quella di imparare a convivere felicemente per vivere al meglio ogni momento assieme: ma come si fa? La risposta è semplice: bisogna preparare in ogni minimo dettaglio pratico l’arrivo del cane in casa. Vediamo a cosa è bene prestare attenzione.

Siete davvero pronti ad avere un cane in casa?

Partiamo da un presupposto: quella che stiamo preparando non è (solo) la casa del cane ma è, soprattutto, la casa e la famiglia costituita da un nucleo di persone che condividono felicemente tempi e spazi. Cosa significa tutto ciò? Semplice: che prima ancora di decidere di tenere un cane in casa, è bene che ci si ponga la domanda “riusciremo a garantire al nostro cane in casa una vita sana e felice?”: Non è una domanda da poco. Per esempio, non sempre è facile riuscire ad avere in casa un cane e un gatto insieme o avere un cane in casa piccola, oltre al fatto che bisogna considerare le eventuali problematiche di avere un cane in casa in gravidanza, tutti i presupposti di avere un cane in casa e, in generale, per un cane in casa tutti i pro e contro. Tuttavia, se le condizioni di vita della famiglia ospitante lo consentono, allora è proprio il caso di aprire le porte di casa a un pelosetto, sia esso cucciolo, adulto o anziano: la gioia che ne deriva è incommensurabile e i benefici di avere un cane in casa sono innumerevoli!

Alimentazione di un cane in casa: cosa (e come) preparare

Il tipo di alimentazione “classica” home made per un cane in casa è quella costituita da una miscela di carne, riso e carote, arricchita con un filo d’olio, di tanto in tanto con un tuorlo d’uovo, e talvolta con un complemento vitaminico-minerale specifico. Un buon cibo per cani fatto in casa, per una giusta alimentazione per cani fatta in casa, deve dunque contenere una combinazione di carne, fonti di amido (come soprattutto il riso ma anche i legumi) e le verdure, con l’aggiunta di eventuali complementi (oli vegetali, integratori di vitamine, farina di ossa, lievito dietetico, eccetera).

- Annuncio Pubblicitario -

Si tratta di un ottimo mix per evitare di acquistare e fare assumere al proprio cane gli alimenti chimici che, nonostante per la maggior parte di essi siano di qualità e sufficientemente nutrienti, possono tuttavia non soddisfare il bisogno del padrone di fornire al proprio amico peloso prodotti freschi, genuini ma soprattutto controllati in fase di preparazione. E a proposito di preparazione, come si fa ad avere delle ottime crocchette per cani fatte in casa? Basta lessare carote e zucchine. Far rosolare in padella senza condimenti la carne macinata (pollo, tacchino e manzo), riunire gli ingredienti nel contenitore di un frullatore e ridurre il composto in purea. Basta infine amalgamare la purea del riso bollito, mettere in forno il composto e dividere il tutto in crocchette.

Come badare all’igiene con un cane in casa?

La casa deve essere sempre pulita per evitare l’insorgere di complicazioni nella salute non solo del cane ma anche del resto della famiglia, specie se si deve trattare il tema di neonati e cani in casa igiene. Per questo, è buona cosa coprire i divani con traverse da cambiare e lavare spesso, evitare che il cane salga sul letto e, per questo, adibire uno spazio della casa a cuccia per il cane, lavare il cane in casa, spazzolare spesso il cane, specie nel cambio del pelo. Un problema a parte è rappresentato dal cane che fa pipì in casa: in questo caso non solo bisogna pulire ma bisogna anche spendere del tempo a insegnare al cane che i bisogni devono essere fatti fuori, in certi orari della giornata.

Giocare con il cane a casa: alcuni consigli

Il gioco è un momento importante nella vita di ogni animale: ecco perché giocare con il cane in casa rappresenta un modo non solo per tenere occupato in divertimento il piccolo pelosetto ma anche per instaurare tra l’animale e i padroni un rapporto di affetto e fiducia reciproci. Per farlo, è dunque bene dotarsi di giochi che siano adatti all’età di ogni cane, ma soprattutto è importante potere dedicare un po’ di tempo ogni giorno a questa fondamentale attività. Il gioco, poi, può essere fatto all’interno della casa o all’esterno, ma senza che l’animale si agiti o, peggio ancora, prenda paura a causa della presenza di agenti esterni che minano la sua felicità e spensieratezza.  

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: L’arrivo dei cuccioli di cane a casa

Classe 1989, sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e in Storia e Critica dell'Arte all'Università degli Studi di Milano. Dopo avere frequentato la Scuola di Giornalismo Walter Tobagi di Milano, sono diventata giornalista professionista. Amo viaggiare e scrivere di Street Art e Graffiti, per questo ho aperto un blog (https://anotherscratchinthewall.com/), un'associazione culturale (Grafite HB) e tengo Street Art Tour a Milano.