Cane che si morde la coda: perché lo fa e cosa fare

Cane che si morde la coda
Perché il cane si morde la coda? Ecco le cause più comuni e alcuni rimedi. ©Shutterstock

Il cane che si morde la coda lo fa per manifestare un disagio che può essere di diversi tipi, da un ferita sulla zona a un disturbo comportamentale. Ecco perché lo fa e cosa fare.

- Annuncio Pubblicitario -

Cosa fare con un cane che si morde la coda? Il dubbio è legittimo soprattutto se l’amico a quattrozampe assume questa “abitudine” quando non è più cucciolo e se non si tratta di un episodio sporadico ma di un’azione che viene ripetuta varie volte nell’arco della giornata. Ecco quali sono le cause più comuni e qualche consiglio per intervenire.

Perché il cane si morde la coda

Se il cane è un cucciolo (e l’episodio è sporadico) non è il caso di allarmarsi troppo perché si tratta – nella maggior parte dei casi – di un’azione priva di cause reali e dettata semplicemente dalla curiosità del giovane quattrozampe di conoscere il suo corpo.

Diverso è il caso degli adulti nei quali bisogna prestare molta attenzione per capire perché il cane si morde la coda. L’azione, infatti, può essere scatenata da cause più o meno gravi e deve essere, in ogni caso, prontamente sottoposta al veterinario che consiglierà l’intervento adatto. Tra le cause più comuni e meno gravi, comunque, potrebbe trattarsi di una dermatite allergica – scatenata dal morso delle pulci che causa prurito e che quindi spinge il cane a cercare di grattarsi mordendosi -, ma anche di un trauma alla coda (per esempio se il quattrozampe ha ricevuto un morso o una botta sulla zona) o ancora di una frattura o di un semplice dolore che deve comunque essere analizzato da uno specialista che saprà indicare le modalità di intervento più adatte.

- Annuncio Pubblicitario -

Disturbi comportamentali di un cane che si morde la coda

Una volta esclusi questi problemi, però, se il cane si morde la coda può anche trattarsi di una problematica più grave. L’azione, infatti, può essere il segno di un disturbo comportamentale di tipo ossessivo e necessita dell’intervento di un veterinario comportamentalista che stabilirà le cause del “tail chasing”. Questi disturbi, infatti, potranno essere legati a una carenza di stimoli o, al contrario, a un eccesso di questi.

Cosa fare se il cane si morde la coda?

Quando si nota questo comportamento è sempre indispensabile portare il cane dal veterinario che – attraverso una visita – stabilirà di che genere di disturbo si tratta. Nel caso di un disagio fisico, infatti, lo specialista indicherà la cura adatta mentre, se dovesse notare un disturbo comportamentale, saprà spiegare le modalità d’intervento più indicate nel caso specifico. In generale, comunque, tutti questi episodi dovranno essere affrontati con calma dal padrone che non dovrà sgridare il cane e dovrà cercare di non dargli eccessiva attenzione quando si morde la coda.

Leggi anche: Come vedono i cani? Tutte le curiosità sulla vista dei nostri animali

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.