Cane morto in aereo: il senatore attacca e la United invia un cane in Giappone

cane morto in aereo
© Dragosh Co / Shutterstock

Dopo il cane morto in aereo rinchiuso dalla hostess nella cappelliera, il senatore della Louisiana John Kennedy attacca la United Airlines e la compagnia aerea diventa protagonista di un nuovo incidente.

- Annuncio Pubblicitario -

Ancora bufera per la United Airlines che dopo il cane morto in aereo per essere stato rinchiuso nella cappelliera durante un volo Houston – New York si è vista attaccata dal senatore della Luoisiana John Kennedy. E, come se non bastasse, un giorno dopo l’accaduto, la compagnia ha mandato un cane destinato a Kansas City su un volo diretto in Giappone.

La United Airlines attaccata dal senatore Kennedy

Le accuse del senatore Kennedy sono ben precise: sui 24 incidenti avvenuti negli USA per il trasporto degli animali in volo, 18 sono stati causati dalla United Airlines. Un numero ben superiore a quello delle compagnie rivali, la Delta Airlines e la American Airlines, che hanno provocato soltanto due incidenti a testa. Un numero troppo elevato ed imperdonabile secondo Kennedy: “Per molte persone – continua il senatore Usa -, i pets sono membri della famiglia e non dovrebbero essere trattati come pacchi insignificanti. Non dovrebbero essere messi nella stiva né tantomeno nella cappelliera”.

La difesa della compagnia aerea per il cane morto in aereo

- Annuncio Pubblicitario -


Intanto la compagnia americana si difende precisando che la hostess in questione non aveva capito che si trattasse di un trasportino con un cane dentro, anche se per portarlo a bordo la famiglia aveva acquistato un biglietto pagato 125 dollari. Per rimediare al problema la compagnia ha dichiarato che inizierà ad identificare con una fascia colorata chiunque trasporti un animale domestico in aereo in modo da essere messo in evidenza.

Irgo, il cane spedito in Giappone

cane spedito in Giappone
©Facebook @Kara Swindle

Ma intanto il lupo perde il pelo ma non il vizio: il giorno dopo la morte del piccolo Kokito, la compagnia ha spedito Irgo, un pastore tedesco diretto in Kansas con la sua famiglia, in Giappone. Kara Swindle, la proprietaria, ha spiegato su Facebook il suo shock all’arrivo a destinazione quando, invece di Irgo, ad aspettarla c’era un altro cane.

- Annuncio Pubblicitario -

Fortunatamente, secondo KCTV5 News, la compagnia è riuscita a localizzare Irgo e il suo ritorno negli Stati Uniti dovrebbe avvenire nel giro di qualche giorno anche se Kara, la proprietaria del pastore tedesco, ha paura che il suo cane di 10 anni non regga lo stress di un altro viaggio.

La compagnia si è già scusata per l’accaduto, ma se è vero che non c’è due senza tre aspettiamoci a breve un’altra bravata della United Airlines.

Amante degli animali sin da piccola, ho sviluppato il mio amore per i cani quando ho tenuto tra le mie braccia per la prima volta un cucciolo di tre mesi di Golden Retriever. Ed è stato amore a prima vista!