3 rimedi per cane punto da processionaria

cane punto da processionaria
Cosa fare in caso di puntura di processionaria © Shutterstock

Ecco 3 rimedi per cane punto da processionaria, un insetto molto pericoloso per il nostro amico a quattro zampe. Salvaguardare la sua salute è quindi necessario.

- Annuncio Pubblicitario -

In primavera sono molte le cose a cui stare attenti per il cane, per evitare che sia colpito da malattie o allergie, primi fra tutti gli insetti e i parassiti, come pulci, zecche e, soprattutto, le processionarie.

Quest’ultime sono delle larve della famiglia dei lepidotteri che infestano querce e pini (processionaria del pino) e che da adulte si trasformano in farfalle. Sono solite uscire nella calda stagione e rappresentano un pericolo per i cani perché sono ricoperte da peli urticanti.

Quando l’animale viene a contatto con il bruco il primo sintomo è quello di ipersalivazione, causato dal processo infiammatorio, a cui segue l’ingrossamento della lingua, a volte tanto esteso da soffocare l’animale. Ecco cosa fare in caso di cane punto da processionaria.

- Annuncio Pubblicitario -

Lavare la zona colpita del cane punto da processionaria

La prima cosa da fare è quella di eliminare il più possibile la sostanza urticante dalla zona colpita, soprattutto se si tratta del cavo orale. Fate subito, quindi, dei lavaggi abbondanti con acqua, a cui si può aggiungere un pizzico di bicarbonato per disinfettare la parte infiammata. Provate ad aiutarvi con una pompetta o con una siringa senza ago per raggiungere meglio e più in profondità ogni punto colpito.

Questo, però, è solo la prima mossa da fare come rimedio di pronto soccorso, che però non risolve del tutto il problema e non diminuisce di molto il rischio che il cane possa stare male e, nei casi peggiori, morire. La processionaria, infatti, è molto pericolosa, ecco perché bisogna stare molto attenti se il cane annusa la processionaria, dunque a dove il nostro animale mette il muso durante le passeggiate in campagna.

Indurre il vomito

Nel caso il cane abbia non solo toccato la processionaria, ma l’abbia anche ingoiata allora bisogna assolutamente indurre il vomito, ancora prima di correre dal veterinario. In questo caso, infatti, i peli urticanti dell’insetto entrano in contatto con gli organi interni, provocando ulcere e infiammazioni anche molto gravi e pericolose. Fategli ingerire un bicchiere d’acqua con 4-5 cucchiaini di sale per aiutarlo ad tirar fuori quello che ha appena ingerito, anche se il processo non è semplice.

- Annuncio Pubblicitario -

Se notate che il metodo non funziona velocemente, correte dal veterinario e lasciate fare a lui. Anche questo è un primo soccorso, comunque, da mettere in pratica mentre si va dal medico senza esitare molto. Ogni minuto può essere prezioso per salvare il nostro cane.

Consultare il veterinario

La cosa migliore da fare tempestivamente è sentire il veterinario e recarsi all’ambulatorio. Sarà il medico, infatti, a stabilire la gravità della situazione e, in base a quello, anche quale sia la migliore terapia. Di solito si ricorre ad una cura cortisonica che possa contrastare l’effetto dell’infiammazione e sgonfiare la parte colpita. A volte, nei casi più gravi, risolvere il problema può rivelarsi molto complicato, quindi prima si interviene, più possibilità di successo si hanno.

Leggi anche: Come togliere una zecca al cane?

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.