La relazione tra cani e bambini

cani e bambini
Qual è il rapporto amgico che si crea tra cani e bambini? Scopriamolo insieme. © Pixabay

Cani e bambini vivono una relazione tutta speciale, sembrano quasi dei partner in crime che nascondono le proprie malefatte a vicenda. Entra nel magico mondo della relazione tra bimbo e cane e scopri quello che vi sta dietro.   

- Annuncio Pubblicitario -

La relazione tra cani e bambini è ricca a livello emotivo e costituisce un’esperienza che aiuta a crescere. Nel rispetto reciproco degli spazi e delle necessità di entrambi, i cani come altri tipi di animali, ad esempio i gatti, offrono al bambino una prospettiva educativa che insegna cos’è la diversità e come prendersi cura di altri esseri viventi.

Rapporto tra cani e bambini

Cosa insegna la presenza di un cane in casa al bambino? La convivenza tra cane e bambino, infatti, ha come obiettivo quello di insegnare a quest’ultimo a prendersi le sue responsabilità e ad avere attenzioni e cure nei confronti di un altro essere vivente.

La presenza di un cane educa il bambino ad attendere i tempi dell’altro, e dunque ad essere più paziente. Lo rende più empatico e sicuro di sé nei rapporti con gli altri, abituandolo a capire e osservare i bisogni altrui non sempre espressi in maniera diretta. Il bambino impara a rispettare e a comprendere le differenti esigenze dell’animale instaurando con quest’ultimo una relazione di amicizia e complicità.

Il cane è un essere che ama il contatto e la famiglia, pertanto egli non mancherà di proteggere, se ce ne sarà la necessità, il bambino con cui è stato cresciuto. Inoltre, come insegnano i principi della pet therapy, la compagnia di un cane per un bambino con problemi (come ad esempio, un bambino autistico) assume una valenza terapeutica a tutto tondo.

L’impegno affettivo e le cure che comporta avere un animale domestico in casa sono tante e devono essere ben gestite per evitare spiacevoli situazioni che possono compromettere la salute e del bambino e dell’animale, sia un punto di vista sia psicologico che fisico.

Il fare attenzione al creare una relazione equilibrata tra i due, come anche la cura igenica degli spazi in cui il cane entra in contatto con il bambino non devono essere da meno.

Cani e bambini regole d’igiene per la casa

Quali possono essere malattie trasmissibili da cani a bambini? E neonato e bambino possono dormire nella stessa stanza? Le patologie trasmissibili da cane a uomo prevedono l’insorgere di allergie e patologie infettive causate dal contatto di agenti patogeni, quali vermi, toxoplasmosi, scabbia, rabbia, giardia, tigna, tenia, leptospirosi.

- Annuncio Pubblicitario -

Queste malattie possono essere trasmesse in caso il cane non sia adeguatamente vaccinato e se non sono rispettate le dovute norme igieniche di pulizia che devono essere seguite quando si decide di avere un animale da compagnia in casa. La pulizia del pavimento, della biancheria e degli oggetti con cui viene a contatto il cane è fondamentale per la prevenzione. Far controllare il cane da un veterinario è d’obbligo.

Inoltre per la questione di tenere a contatto cane e bambino, magari lasciandoli dormire insieme nella stessa stanza, è bene tener a mente che una costante sorveglianza del cane in presenza del bambino è necessaria per evitare spiacevoli situazioni in cui è l’istinto a prevalere. Un cane può essere buono e docile, ma è pur sempre un cane che può mal comprendere, reagendovi male, un atteggiamento innocuo del bambino.

L’età giusta per prendere un cane

La relazione tra i bambini con i cani, però, cambia a seconda della loro età. A circa 2-3 anni, i bambini sono attirati dai cani perché incuriositi della diversità fisica dell’animale: le orecchie grandi, il pelo, il muso e la coda. Nonostante questa sorta di attrazione, però, il legame che si crea tra i cane e il bambino, a questa età, potrebbe non essere particolarmente profondo ed educativo. E solo a partire dai 4-6 anni, (anche se alcuni pensano che sia meglio attendere fino ai 10 anni) infatti, che il bambino inzia a sentirsi più responsabilizzato e potrà prendersi realmente cura del cane.

Migliori cani adatti ai bambini

Non tutte le razze di cani cani sono adatte ai bambini. Quando si decide di adottare un cucciolo in una famiglia con bambini piccoli, è bene conoscere a fondo il carattere del cane. I migliori cani per bambini? Se è pur vero che ogni esemplare fa testo a sé, la scelta di una razza particolarente adatta a vivere assieme ai bambini è mirata ad evitare che questi ultimi entrino in contatto con cani particolarmente irascibili, che presentano disturbi comportamentali (se già adulti), cani esuberanti e sempre sulla difensiva.

I cani più adatti per bambini sono quelli docili e pazienti, tanto da riuscire a subire l’esuberanza del bambino senza reazioni aggressive. Tra i cani di piccola taglia ricordiamo il Carlino, il Beagles, il barboncino, il Border Terrier e lo Schnauzer nano. Poi vi sono cani di taglia media come lo Schnauzer, il Cocker spanier e lo Shetland Sheepdog, mentre per i cani di grossa taglia i migliori sono i Labrador, il Golder retriver, il Terranova, l’Alano e i cani da montagna (quelli grossi e pelosi ma affettuossissimi).

Naturalmente bisogna essere consapevoli che l’educazione sia del cane che del bambino è un fattore fondamentale per rendere la convivenza tra i due pacifica e priva del rischio di potersi far male a vicenda.

La convivenza sicura  per cani e bambini: consigli

Per fare in modo che la convivenza tra cani e bambini risulti gioiosa ed educativa bisogna fare attenzione a:

  • Non lasciarli soli a lungo senza che un adulto li controlli.
  • Venga stabilito un rapporto tra il cane e il bambino e non si deve pretendere o sottovalutare che se non si conoscono e non sono abituare a stare insieme, possa essere difficile entrare in sintonia.
  • Distinguere la natura del cane da quella dell’essere umano educando entrambi al rispetto reciproco delle loro diverse necessità. Come il cane non deve mordere il bambino, così il bambino non deve strattonare la coda o tirargli le orecchie. In questi casi una reazione brusca e naturale da parte del cane è possibile.

Insegnare prima di tutto al bambino a rispettare gli spazi e le cose del cane è un principio che saldamente crea e rafforza il rapporto tenero e unico che si instaura tra il cane e il bambino. I cani e bambini, insieme, possono essere divertenti e dar vita a situazioni capaci di strappare un sorriso di dolcezza a chi li osserva. Guarda questo video di cani e bambini divertenti:

- Annuncio Pubblicitario -

 

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Gatti e bambini: come farli giocare e a cosa stare attenti

Essere una gattara per me è un onore. Non so ormai più quanti gatti ho cresciuto e quanti ancora ne crescerò! Al momento ho Mimì e GouGou che mi rallegrano le giornate tra fusa e miagolii! Non potrei immaginarmi una vita senza un gatto! Il mio motto è: "diffida da chi non ama i gatti"!