Tre cani speciali e il loro aiuto per le terre devastate del Cile

La serie di incendi che hanno devastato le terre del Cile hanno lasciato un brutto segno, ma tre cani speciali stanno cercando di salvare la situazione.

Tra inquinamento, incendi e catastrofi naturali la Terra è spesso messa a dura prova, soprattutto negli ultimi tempi. Cosa si può fare per fermare la devastazione che il pianeta sta subendo a opera dell’uomo? Tanti piccoli, ma importanti gesti come quello di Francisca Torres e sua sorella Costanza, che con l’aiuto dei loro Bordier Collie stanno cercando di salvare le terre del Cile, dopo il terribile incendio che le ha colpite.

- Annuncio Pubblicitario -

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da OliviaBorderCollie (@olivia_bordercolliedog) in data:

- Annuncio Pubblicitario -

La situazione in Cile

Nel gennaio 2017 il Cile ha subito una serie di incendi che ha bruciato oltre 580 mila ettari di terra, causando 11 vittime e spazzando via un’intera cittadina. Un enorme disastro forestale che ha messo in ginocchio il paese e al quale difficilmente si potrà correre ai ripari. Qualcuno, però, ha deciso di provarci. Francisca Torres, responsabile di Pewos, un’organizzazione ambientalista per il benessere degli animali, è una di questi.

L’aiuto dei tre cani

La Torres ha avuto una bellissima idea, messa in pratica grazie all’aiuto dei suoi tre cagnoloni e di sua sorella Costanza. Le donne hanno messo sulle spalle dei loro cani delle sacche piene di semi di alberi, che i Border Collie correndo su e giù per le terre ormai ridotte in cenere, stanno spargendo. Ci vorranno tantissimi anni prima che gli alberi possano crescere e corse infinite per la distesa enorme, ma è pur sempre un piccolo passo per aiutare il nostro pianeta.

Leggi anche: Cani da soccorso: eroi a quattro zampe tra le macerie della California

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.