Semplice guida alla creazione di cappotti per cani fai da te

cappotti per cani
Cappotti per cani fai da te: ecco come farli. ©Shutterstock

I cappotti per cani fai da te non sono nulla di impossibile da realizzare. Segui qualche semplice linea guida e regala al tuo cane un cappottino fatto con le tue mani.

- Annuncio Pubblicitario -

In questo articolo vi proponiamo una guida alla creazione di cappotti per cani fai da te. Prima però parleremo di quando utilizzare questo accessorio, in modo da essere ben preparati sul tipo di indumento che andremo a fabbricare con le nostre mani per il nostro fedele amico a quattro zampe. Perché lui merita solo il meglio. 

A cosa servono i cappotti per cani? 

I cappotti per cani hanno la stessa identica funzione di quelli per gli esseri umani. Si tratta di indumenti, imbottiti o meno, che servono a tenere al caldo il nostro amico a quattro zampe nei periodi in cui la temperatura cala drasticamente o nel caso in cui Fido viva in un paese in cui il clima è particolarmente rigido la maggior parte dell’anno. 

Quali cani bisogna vestire? 

Vestire un cane dovrebbe essere fatto solo in caso di necessità. Gli animali non hanno il gusto estetico dell’uomo e soprattutto spesso non sono a loro agio se “intrappolati” in abiti stretti che non gli permettono di muoversi agilmente come vorrebbero. Per questo motivo si consiglia di vestire il cane solo quando è strettamente necessario. Per sapere se Fido ha realmente bisogno di portare un cappotto rivolgersi al veterinario che, analizzando il suo manto e il sottocute, saprà suggerire se il cane ne ha bisogno o meno. 

Come fare dei cappottini per cani fai da te?

Fare dei cappottini per cani fai da te è un passatempo spassoso, oltre che utile, perché permette di realizzare con materiali di “scarto” un indumento per il nostro fedele amico a quattro zampe. È possibile realizzare indumenti per cani utilizzando ferri e lana o all’uncinetto. In questo articolo, però, ci soffermeremo sulla creazione di cappottini per cani fai da te utilizzando del materiale che abbiamo in casa, in modo che anche i meno pratici di ricamo possano riuscire a realizzare un capo simpatico e poco dispendioso. Gli utensili di cui abbiamo bisogno sono una coperta di pile, delle forbici, un metro e una matita. Ora mettiamoci all’opera!

- Annuncio Pubblicitario -

Cappotti per cani: come farne uno in pile

Per prima cosa bisogna prendere le misure del cane: con l’ausilio del metro partiamo dalla fine del collo e misuriamo fino dove vogliamo che arrivi il nostro cappottino. A questo punto è necessario misurare anche il busto. Le misure vanno poi riportate sulla coperta (creando una sorta di rettangolo), avendo cura di aggiungere 15 centimetri in più per alla larghezza del busto e, una volta ricavato il pezzo di stoffa necessario (dopo averlo tagliato), bisognerà riposizionarsi sul cane per prendere le misure dei buchi per le zampe anteriori. Le zampe posteriori resteranno scoperte. 

Dopo aver ritagliato nei punti dove andranno ad essere inserite le zampe bisognerà, ricavare delle porzioni di tessuto più piccole nella parte aperta del pile. Infilare, poi, il tessuto così sfilacciato al cane e praticare sulla parte bassa dei nodi tra l’estremità di destra e di sinistra in modo da chiudere il cappottino. Una volta chiuso rimuoverlo dal cane e tagliare il tessuto dei nodi in eccesso, girarlo in modo che i nodi non siano visibili ed ecco pronto un cappottino di pile perfetto per i giorni più freddi! 

Cappotti imbottiti per cani: il cartamodello

Se a un semplice cappottino di pile se ne preferisce uno imbottito la preparazione sarà un po’ più complicata, ma il risultato sarà altrettanto soddisfacente. Per prima cosa è necessario creare un cartamodello cioè un modello di carta che andrà riprodotto poi sul tessuto da utilizzare. Il primo passo per la realizzazione del cartamodello è disegnare su un foglio di carta grande un cerchio la cui circonferenza sia pari a quella del collo di Fido. Al di sotto della circonferenza bisognerà disegnare un rettangolo la cui altezza sarà data dalla misura della schiena di Fido e la base sarà la misura del cappotto sulle zampe anteriori. Sulla parte del disegno opposta alla circonferenza arrotondare il rettangolo precedentemente ricavato. A questo punto ritagliare intorno alla circonferenza e i contorni del rettangolo. 

Cappottino imbottito fai da te

Il risultato sarà un cartamodello a forma di “bavaglino” con le misure esatte del cappottino che andremo a fabbricare. Con l’ausilio del modello ricavare due sagome uguali da due pezzi di stoffa (di colore e tessuto diversi o uguali a seconda del proprio gusto) cucirli insieme nel senso opposto e, prima di dare gli ultimi punti girare il cappottino al rovescio in modo che le cuciture siano verso l’interno.

- Annuncio Pubblicitario -

A questo punto è possibile riempire il cappottino così ottenuto con dell’ovatta in modo da ottenere un capo imbottito e dare gli ultimi punti per chiuderlo. Applicare del velcro sulle estremità del collo in modo da poter aprire e chiudere il cappottino e utilizzare la stoffa in eccesso per ricavare una cintura con la stessa tecnica precedentemente messa in atto per il cappotto stesso. 

Una volta che il cappottino sarà terminato farlo indossare al cane: chiudere l’apertura sul collo con l’ausilio del velcro e far passare la cintura al di sotto dell’addome. Fare un fiocco con la cintura per far sì che il cappotto resti ben stabile su Fido. 

Leggi anche: I cani soffrono il freddo? 

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.