Collari per cani: sceglili e abitualo ad indossarli

collari per cani
Come scegliere i migliori collari per cani? Scopriamolo insieme. © Pixabay

I collari per cani sono oggetti fashion che, però, non servono solo per dare un tocco di classe al proprio cane. Se accompagnati da una medaglietta, infatti, possono ricondurre a noi il nostro amico a quattro zampe in caso di smarrimento.

- Annuncio Pubblicitario -

L’importanza della scelta di collari per cani sicure e personalizzabili offre a molti proprietari di cani la possibilità di creare una connessione con il loro Fido e di controllare i suoi movimenti, quando il cane viene portato a spasso attaccato al guinzaglio. Il collare, però, gioca un ruolo fondamentale anche nella sicurezza del cane, si evita che possa scappare e, quando succede, se viene ritrovato è facile riconoscerlo e contattare il suo padrone grazie alle medagliette che in molti gli applicano. Inoltre, a seconda della tipologia del collare, questo è utile per la prevenzione di attacchi parassitari, come pulci o zecche. Ecco come fare a scegliere il collare giusto?

Qual è la taglia giusta dei collari per cani?

La scelta del collare per cani giusto deve essere effettuata in base alla corporatura fisica del proprio cane. I collari per cani di piccola taglia, ad esempio, si preferiscono morbidi e leggeri per evitare che al contatto con il mantello lo rivini creando prurito o diradamenti del pelo. Per i cani di taglia media o grande il materiale e la tipologia di collare che è possibile scegliere è diverso a seconda della razza di cane e del suo carattere, se tende a tirare tanto il padrone, quando è al guinzaglio o se è più tranquillo.

I tipi di collare

I collari per cani sono ideati con materiali diversi e tipologie variabili. Vi sono collari per cani in pelle, in cuoio, in nylon, con catena o in acciaio.

I collari in pelle e cuoio sono usati per cani dal pelo medio corto, o lungo se più tondeggiante. Sono un tipo di collare per cane molto resistente e adattabile alle dimensioni del collo del cane, poiché presenta una fibbia regolabile. I collari in nylon, invece, sono più adatti ai cani piccoli e agitati. E i collari per cani fashion a catena o in acciaio, solitamente usati per quelle razze di cane che hanno un’indole più aggressiva.

Molto spesso in aggiunta al collare è possibile acquistare un guinzaglio abbinato per chi vuole che il proprio cane sia fashion e al passo con la moda.

Oltre ai diversi materiali, i collari per cani possono essere suddivisi a seconda di altre caratteristiche. Vi sono collari che possono essere definiti di seconda generazione o collari 2.0 solitamente utilizzati per i cani da caccia. Si tratta, infatti, di collari per cani da caccia con GPS –satellitari che consentono sia l’addestramento del cane che la sua pronta rintracciabilità. I collari antipulci e antiparassitari da cambiare mensilmente, utili per la protezione del cane da eventuali attacchi di parassiti.

Sconsigliati e illegali, invece, i collari per cani elettrici utilizzati per l’addestramento. La normativa in merito decreta l’eventuale punibilità dell’uso di questi collari secondo il codice penale articolo 727, in materia di abbandono degli animali e all’art. 544 ter del codice penale in merito al maltrattamento degli animali.

- Annuncio Pubblicitario -

Collari per cani personalizzati

Medagliette personalizzate: cosa scriverci? Personalizzare il collare del proprio cane con nome ed eventualmente recapito telefonico del proprietario è un modo facile per poterlo ritrovare, quando il cane scappa. Di tanti colori diversi, modelli e materiali, il collare con la medaglietta personalizzata è un must che tanti proprietari hanno optato per avere.

Da non dimenticare che la moda gioca un ruolo fondamentale anche per quanto riguarda la scelta dei collari per cani. Infatti, in molti non rinunciano alla scelta di collari firmati dai grandi marchi che con una certa esuberanza e vistosità amano contribuire a rendere fashion anche gli amici a quattro zampe.

Pettorina per cani: quale scegliere?

Un’alternativa preferita da molti, in particolar modo, per i padroni di cani di taglia medio-grande, molto esuberanti, i quali se portati in giro tendono a tirare molto, rischiando di strozzarsi e farsi male, sono le pettorine. Questo tipo di collare per cane non è altro che un’imbracatura che lo abbraccia dal busto e non dal collo permettendo, al padrone, di avere un controllo maggiore sull’animale.

Le tipologie di pettorine per cani sono tre. Le pettorine ad H, sono quelle che vengono indossate sulla parte anteriore del corpo del cane e possono essere imbottite o semplicemente in nylon. Ecco come si presentano e come contrastano il tirare al guinzaglio del cane:

collari per cani
Pettorina per cani ad H. © Pixabay

La pettorina a X che tende a mantenere il cane sia dalle spalle che dalla pancia, ma che ha, come punto a suo sfavore, il problema di fare pressione sulle ascelle del cane rovinando la sua postura.

collari per cani
Pettorina per cani ad X. © Pixabay

Infine, le pettorine ad Y, dette anche pettorine svedesi, agganciate nella parte anteriore del busto e con una banda orizzontale sullo sterno. Ecco come si presentano indossate:

collari per cani
Pettorine svedesi dette anche pettorine ad Y. © Pixabay

Come abituare il cane al collare?

Un cane, che sia cucciolo o adulto, deve abituarsi al collare. Come fare? Basterà scegliere quello giusto e metterglielo in modo tale che non stringa troppo. Poi bisognerà ignorare ciò che succede, ossia il cane si gratterà, cercherà di toglierselo e poi, con il tempo si stancherà, abbandonandosi all’idea che deve portarlo.

- Annuncio Pubblicitario -

Non è difficile abituare il cane al collare, ma che dire del guinzaglio? Il guinzaglio consente di dare dei comandi, ordini al cane. Mettendolo e tirando, senza che ce ne sia motivo, non farà altro che spaventare il cane producendo strani comportamenti. Un blocco totale solo alla vista del guinzaglio, la brutta abitudine di morderlo o di correre a destra e a manca pur di evitarlo. Per scongiurare questo tipo di comportamenti è bene utilizzare il rinforzo positivo, ossia usare la tecnica del premio per spostare l’attenzione dal guinzaglio ad un evento positivo.

Un addestratore potrà consigliare in maniera ottimale sui vari trucchetti da utilizzare per poter abituare il cane al collare e al guinzaglio.

Norme di sicurezza dei collari per cani

I collari per cani devono essere uno strumento adeguato a far in modo che tra il padrone e il cane vi sia una comunicazione chiara e diretta di regole e comportamenti da assumere, in particolar modo quando i cani sono portati all’aperto alla presenza di altra gente, bambini e altri cani. I collari, pertanto, non devono recare alcun tipo di danno all’animale e sono obbligatori da indossare, assieme al guinzaglio, per assicurare l’incolumità dello stesso cane ed evitare, così, che scappando si possa trovare sotto una macchina o che, se particolarmente aggressivo, possa far male a qualcuno.

Il cane è il miglior amico dell’uomo e per questo deve essere trattato bene e protetto. Anche il collare è utile a questo proposito ed è un accessorio che può essere divertente da acquistare. In particolare per chi ama la moda e segue le ultime tendenze della fashion dog!

Leggi anche: Addestramento cani: insegna al tuo cane a star bene all’esterno

Essere una gattara per me è un onore. Non so ormai più quanti gatti ho cresciuto e quanti ancora ne crescerò! Al momento ho Mimì e GouGou che mi rallegrano le giornate tra fusa e miagolii! Non potrei immaginarmi una vita senza un gatto! Il mio motto è: "diffida da chi non ama i gatti"!