Come abituare il gatto al guinzaglio: i passaggi fondamentali

Come abituare il gatto al guinzaglio
Come abituare il gatto al guinzaglio? Seguendo un percorso graduale. © Pixabay

Come abituare il gatto al guinzaglio? Questo è il dubbio di coloro che vorrebbero portare a passeggio il proprio felino in tutta sicurezza. Ecco come fare ad addestrare un gatto per far sì che si abitui ad uscire fuori casa insieme a voi.

- Annuncio Pubblicitario -

Abituare il gatto al guinzaglio non è semplicissimo, ma seguendo un percorso graduale che lo aiuti a non avvertire l’oggetto come un corpo estraneo, si può riuscire nell’impresa! L’importante è non forzare mai il proprio animale, ma lasciarlo abituare senza costrizioni, per non ottenere esattamente l’effetto contrario. Ecco come abituare il gatto al guinzaglio seguendo dei piccoli passaggi graduali.

Come abituare il gatto al guinzaglio e alla pettorina

Prima di tutto va scelta una pettorina adatta alle sue misure, che non lo stringa troppo e che sia abbastanza confortevole. In questo modo sarà per lui più facile abituarsi a questo nuovo oggetto. Evitate il collare, che per quanto più facile da indossare e nettamente più apprezzato dal gatto, potrebbe provocargli dei danni fisici durante le passeggiate, se abbinato al guinzaglio (nel caso il gatto tiri troppo o faccia dei movimenti bruschi). Fatevi consigliare dal veterinario quale sia la pettorina più adatta al vostro gatto.

- Annuncio Pubblicitario -

Pettorina per il gatto in casa

Lasciate che il gatto si abitui a portare la pettorina facendogliela indossare per qualche ora in casa. Ripetete l’operazione nei giorni seguenti e notate bene la reazione dell’animale: se sembra accettare il corpo estraneo, non si muove in maniera strana e gira a proprio agio tranquillamente per l’abitazione allora anche questo piccolo passaggio è completato e si può saltare al passo successivo. Se invece vedete che il vostro gatto fa fatica ad abituarsi, continuate a lasciarlo libero di camminare per casa con la pettorina, a meno che non sembri essere totalmente intollerante all’idea. In quel caso desistete.

Pettorina e guinzaglio

Dopo essersi abituato alla pettorina, il gatto deve adattarsi al guinzaglio. Agganciate uno all’altro e lasciate che il vostro animale passeggi nel suo ambiente senza che qualcuno lo tenga. Fategli trascinare da solo il guinzaglio, così comincerà a familiarizzare con l’oggetto estraneo, senza troppi traumi. Fatelo per qualche ora al giorno, fino a che non lo vedrete tranquillo e a suo agio.

- Annuncio Pubblicitario -

Passeggiare al guinzaglio

Probabilmente è arrivato il momento di tenere al guinzaglio il vostro gatto. Tenetelo e passeggiate insieme a lui per casa, facendolo sentire al sicuro, protetto ma non legato. Vedete come reagisce a camminare al vostro fianco, mentre lo tenete. Sicuramente sembrerà strano all’inizio, ma poi comincerà a sentirsi a proprio agio e le camminate diventeranno un bel passatempo.

A passeggio con il gatto

È tempo di andare a passeggio con il gatto. Ora che si è abituato, portatelo fuori casa, ma scegliete un luogo familiare, come il giardino dove spesso il vostro animale usciva anche da solo, o un parco non troppo affollato, dove si sentirà a suo agio e non spaventato. Solo dopo che si sarà abituato a camminare all’aperto senza avvertire pericolo, allungate la passeggiata anche in nuovi habitat.

Leggi anche: Gatto che morde per affetto: perché lo fa e come comportarsi

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.