Come disinfettare una ferita al gatto?

come disinfettare una ferita al gatto
Consigli e astuzie per disinfettare una ferita al gatto.©Shutterstock

Una ferita fa male, soprattutto ai gatti i quali, soprattutto quando stanno male, tendono a nascondersi e a isolarsi. Scopri come disinfettare una ferita al gatto nel modo corretto con i consigli del nostro esperto.

- Annuncio Pubblicitario -

Come disinfettare una ferita al gatto? Ecco una delle domande più frequenti che un padrone si pone durante la sua convivenza con il felino. I gatti si feriscono spesso perché sono dei gran curiosoni sempre pronti a ficcare ovunque naso e zampe, ma come fare in caso di ferite?

Un micio tende a risolvere le sue sofferenze da solo e nel momento in cui si isola e si nasconde per molto tempo bisogna allentarsi perché vuol dire che sta soffrendo. Scopriamo, allora, insieme come aiutare il nostro amico peloso nel momento del bisogno: vediamo come disinfettare una ferita al gatto e curarla al meglio. 

Come disinfettare una ferita al gatto come primo soccorso

Saltare a destra e sinistra, muoversi in lungo e in largo, ficcanasare tutto il giorno…la vita di un gatto è tanto avventurosa, quanto pericolosa. Quante volte ci è capitato di scovare la nostra piccola tigre domestica ferita? Come bisogna agire in questi casi? 

Per le piccole ferite domestiche (o da giardino, a patto che non vi sia traccia di pus o di parassiti) è possibile agire senza la presenza fisica del veterinario (anche se si consiglia sempre di chiedere un consulto almeno telefonico allo specialista). In questo caso armati di forbicine, garza, ovatta – e pazienza -, si indossano i guanti di lattice, con cura ci si avvicina al micio e, una volta accertati che non vi sia un’emorragia copiosa, pulire la ferita con un po’ d’acqua tiepida e sapone neutro.
Durante questa operazione si può accarezzare il gatto e sussurrargli parole di conforto in modo che il tono di voce basso possa tranquillizzarlo. 

- Annuncio Pubblicitario -

Nel caso in cui la ferita sia stata causata da una spina, con l’ausilio di una pinzetta sterilizzata rimuoverla delicatamente, proseguire con la pulizia della ferita (con acqua tiepida e sapone neutro) e disinfettare il tutto con acqua ossigenata.

Una volta disinfettata la piaga procedere con un bendaggio realizzato con garza sterile. Controllare periodicamente la ferita per accertarsi della sua guarigione. Se questa dovesse mostrarsi gonfia o purulenta recarsi immediatamente dal veterinario. 

Disinfettare una ferita chirurgica al gatto: come fare

Può capitare di doversi trovare a disinfettare una ferita post-operatoria del gatto. In questo caso avremo bisogno di guanti in lattice, compresse di garza sterile, cerotto di carta (per applicare la garza), un disinfettante tipo Betadine®, una benda e (in caso di pus) una pomata antibiotica. Bisogna applicare il Betadine® al centro della garza sterile e disinfettare la ferita dall’alto verso il basso senza ripassare dove siamo già passati. Se la ferita non mostra segni di infezione basterà applicare una garza sterile con il cerotto e completare con il bendaggio. 

Come curare una ferita infetta al gatto

Nel caso in cui ci fosse la presenza di pus si può aggiungere una pomata antibiotica (tipo Gentialyn® beta) prima di applicare garza e bendaggio.
Il gatto è sempre molto restio ai bendaggi e ha tendenza a grattarsi e a leccarsi nella zona della ferita per questo motivo può essere utile mettergli il collare elisabettiano in modo che non possa accedere alla piaga. 

- Annuncio Pubblicitario -

Come disinfettare una ferita al gatto senza disinfettante 

Abbiamo visto come disinfettare una ferita al gatto infetta, una postoperatoria o una lesione da primo soccorso, ma è possibile disinfettare una ferita al gatto senza disinfettante? In effetti un rimedio naturale c’è: è possibile applicare dell’arnica sulla ferita per donare benessere al nostro micio. Inoltre è possibile pulire una ferita grazie ad una crema creata unendo bicarbonato e acqua. Naturalmente prima di applicare uno di questi due rimedi su una ferita del gatto è importante chiedere al veterinario cosa ne pensa. 

Disinfettare una ferita da iniezione al gatto

Una volta eseguita un’iniezione al gatto bisogna avere cura di trattare al meglio la zona in cui questa è stata somministrata. Per questo motivo bisogna analizzare l’area per reperire eventuali fuoriuscite di sangue o di farmaco. Una volta eseguita l’iniezione versare dell’acqua ossigenata su batuffolo di ovatta e applicarlo sulla zona della puntura. Esercitare pressione in caso di fuoriuscita di liquidi. 

Spray disinfettante per cani e gatti

È possibile anche trovare in commercio dei disinfettanti per gatti e cani. Si tratta di spray cutanei a base di antisettico (clorexidina) e del benzalconio che possono essere utilissimi sia nel primo soccorso del gatto, sia per la pulizia di routine post operatoria. Nella loro formulazione ritroviamo inoltre degli elementi naturali come la calendula che hanno un’azione calmante. 

Leggi anche: Usare i fiori di Bach per gatti da curare

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.