Com’essere sicuri dell’età dei cani acquistati

età dei cani
Come capire quanti anni ha il cane che hai acquistato. @Pixabay

Se vuoi conoscere con precisione l’età dei cani c’è un trucchetto che abbiamo scoperto e deciso di condividere con te. Per scoprirlo non serve la sfera di cristallo: ti basterà leggere il nostro articolo!

- Annuncio Pubblicitario -

Quanti sono cresciuti con un cane? Quanti lo hanno considerato e lo considerano ancora oggi parte integrante della propria vita e della propria famiglia? Il legame che si crea con un amico a quattro zampe è forte e dura molti anni. Non si è mai pronti a dovergli dire “addio”, per tutte le avventure e le emozioni che si sono condivise insieme. Ma come è possibile capire l’età dei cani? Spesso si cade nel luogo comune che un anno di vita del cane equivale a sette anni umani, ma non è così.

Ci sono alcuni elementi che aiutano a calcolare l’età del cane. Basta guardarlo attentamente e, innanzitutto, occorre tenere bene a mente che, per identificare l’età di un cane, non ci si deve affidare alla presenza di peli bianchi, come avviene per noi esseri umani.

Come calcolare l’età dei cani esaminando i denti?

È bene sapere che non tutti i cani invecchiano allo stesso modo, e per questo motivo si devono analizzare bene alcuni dettagli del loro corpo per venirne a capo. Il primo elemento da esaminare sono i denti. Questi rivelano gli anni dei cani. Quando si ha a che fare con un cucciolo è importante sapere la sua età, perché in questo modo si riesce a capire cosa dargli da mangiare. Se va bene il latte, i croccantini o se deve seguire una dieta specifica. Dai 7 ai 15 giorni di vita, i piccoli sono sprovvisti di denti e si adattano ai liquidi. Inoltre, quando si avvicina il dito alla loro bocca, si può notare che tentano di succhiarlo, e questo vuol dire che è stato abituato a essere allattato dalla mamma. Dalle due settimane fino ai 21 giorni, iniziano a comparire 6 incisivi superiori e 2 canini da latte.

- Annuncio Pubblicitario -

A partire da un mese fino ai 3, i denti da latte iniziano a farsi più arrotondati. Dai 4 agli 8 mesi, oltre alla scomparsa degli incisivi centrali presenti in entrambe le mandibole, si verifica il cambio di tutti gli incisivi e i canini. Giunti al primo anno di vita tutti i denti sono ben definiti, belli bianchi e con i bordi ben arrotondati.

Per quanto riguarda l’età di un cane adulto, a partire dall’anno e mezzo fino ai due anni e mezzo, si nota il logoramento dei centrali inferiori, e via via ci si rende conto che il cane sta invecchiando dall’usura dei denti. A partire dai 6 anni di vita, si noterà il logoramento di tutti i denti, la presenza di placca e i canini ormai si saranno trasformati in forma quadrata, invece che appuntita. Allo scoccare dei 7 anni, il vostro cane entrerà nella fase dell’età anziana. Per far in modo che non si possano presentare patologie particolari, fate in modo di inserire all’interno della sua dieta abituale, anche delle vitamine specifiche per cani anziani acquistabili anche in farmacia, magari dopo aver consultato il veterinario di fiducia.

Come calcolare l’età dei cani dagli occhi?

L’altro elemento che aiuta a capire l’età del vostro cane, sono gli occhi. Chi non è mai stato innamorato degli occhi del proprio cane? Se hanno uno sguardo vivace, limpido, frizzante si ha sicuramente davanti a voi un cucciolo che vuole giocare e divertirsi.

- Annuncio Pubblicitario -

Diversamente, nel caso in cui appare uno sguardo più appannato, velato, stanco e magari con un “blu” che indica la cataratta, vuol dire che si è in presenza di un cane adulto e anziano. Proprio su questo punto, a partire dai 6 agli 8 anni al massimo, avviene un indurimento del cristallino, diventando molto meno flessibile e trasparente, rispetto a quello di un giovane cucciolo e, conseguentemente, compare la velatura blu e grigia inequivocabilmente legata alla cecità.

Il pelo suggerisce l’età dei cani

E infine il pelo può essere un valido aiutante della scoperta dell’età del cane. Al tatto ci si può rendere conto che i cuccioli hanno un manto morbidissimo, sano, lucido grazie all’idratazione della cute. Non bisogna dimenticare che il pelo è strettamente legato anche all’alimentazione e allo stile di vita dell’animale. Se il proprio cane è stato preso da un canile, con tutta probabilità il pelo ha subìto delle infezioni parassitarie, rendendolo più crespo e non particolarmente bello e luminoso. L’imbiancamento dei peli, da ritenersi d’aiuto senza contarci troppo, si verifica intorno ai 5 e 7 anni.

Leggi anche: L’età ideale per adottare un cane

Dopo numerosi tentativi per convincere mia madre a prendere un cane, alla soglia dei trent'anni sono riuscita finalmente ad avere il piccolo Argo, trovato da cucciolo abbandonato per strada. Impossibile immaginare la vita senza di lui! Lavoro come giornalista ormai da tanti anni. Scrivo soprattutto di cinema e serie tv, ma la passione per gli animali non è da meno.