I requisiti per partecipare ai concorsi di bellezza per cani

concorsi di bellezza per cani
Concorsi di bellezza per cani: eccone i requisiti. ©Pixabay

Il tuo cane merita il red carpet? Lasciamolo decidere da una giuria di esperti. Ecco tutti i requisiti che deve rispettare il tuo amico a quattro zampe per poter partecipare ai concorsi di bellezza per cani.

- Annuncio Pubblicitario -

Pensi che il tuo Fido meriti di partecipare ai concorsi di bellezza per cani? È il cane più bello in assoluto? Su questo, non c’è alcun dubbio. Ogni cane è per il suo padrone il più bello e buono che ci sia. Esistono però delle giurie di esperti che devono valutare attentamente un cane prima che questo possa partecipare ai concorsi. In questa guida vi spieghiamo quali sono i requisiti che Fido deve avere per partecipare a queste manifestazioni. 

Concorsi di bellezza per cani: cosa sono?

I concorsi di bellezza per cani sono delle competizioni in cui diversi esemplari di cani si “sfidano” in base a determinati criteri prestabiliti. Per vincere è necessario che l’esemplare possieda tutta una serie di caratteristiche standard che vengono stabilite dalla FCI (Federazione Cinofila Internazionale) alla quale la maggior parte dei concorsi di bellezza fanno capo. Nel nostro paese è l’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana che fa da referente per la Federazione.  

Federazione Cinofila Internazionale (FCI): di cosa si tratta? 

La FCI (acronimo di Federazione Cinofila Internazionale) è l’Organizzazione Canina Mondiale composta da 94 paesi membri e partner ognuno dei quali emette i suoi pedigree e forma i suoi giudici (per i concorsi) che saranno riconosciuti dalla Federazione stessa. La FCI è composta da cinque sezioni Europa, America et Caraibi, Asia et Pacifico, Medio Oriente e Africa.

Le razze riconosciute e gli standard

La FCI riconosce 346 razze ciascuna di “proprietà”di uno specifico paese. I paesi “proprietari” di queste razze ne stabiliscono lo standard di razza, cioè una descrizione dettagliata dell’esemplare ideale appartenente a quella specifica razza, in collaborazione con le Commissioni degli Standard e Scientifiche della FCI stessa che ne assicura, in seguito, traduzione, aggiornamento e pubblicazione. Gli standard approvati sono quelli a cui devono fare riferimento i giudici, al momento della valutazione dei cani durante le esposizioni e i concorsi tenuti nei paesi membri della FCI, e gli allevatori nel tentativo di allevare cani di “qualità superiore”. 

- Annuncio Pubblicitario -

I concorsi della Federazione Cinofila Internazionale (FCI)

Ogni paese membro della FCI organizza delle esposizioni internazionali di bellezza, dei concorsi di agilità e obbedienza e delle prove di caccia. I risultati di queste prove vengono inviati alla Segreteria della FCI che ne assicura l’omologazione. Nel momento in cui un cane ottiene un certo numero di premi gli viene assegnato il titolo di Campione internazionale di bellezza, di esposizione, ecc. Si tratta di titoli creati dalla Federazione.

Prima di iscriversi a qualsiasi concorso è bene accertarsi che venga riconosciuto dalla Federazione Cinofila Internazionale e che la razza di appartenenza di Fido venga riconosciuta dall’istituzione. 

Requisiti per partecipare ad un concorso di bellezza per cani

Per far sì che Fido possa partecipare ad un concorso di bellezza è necessario che il cane possegga il pedigree, un libretto sanitario e che abbia effettuato tutte le vaccinazioni. In particolare il vaccino contro la rabbia dovrà essere aggiornato almeno un mese prima del concorso. Sarà inoltre necessario che Fido abbia un libretto delle qualifiche in cui sono segnati eventuali altri giudizi di bellezza, le sue abilità e i giudizi del settore. Insomma si tratterà di stilare un vero e proprio curriculum vitae del cane. È possibile far richiesta di questo libretto durante la prima partecipazione al concorso oppure richiederlo presso gli enti cinofili della provincia di appartenenza. 

Infine, per partecipare a raduni e concorsi di razza ed essere giudicato nelle manifestazioni ufficiali bisogna iscrivere Fido al Libro Genealogico, in cui si attesta che la razza del cane è riconosciuta da un paese membro della FCI. 

- Annuncio Pubblicitario -

Attenzione: prima d’iscrivere il cane ad un concorso di bellezza informarsi sulle normative valide nel paese di appartenenza tramite l’ENCI.

Cosa si valuta ai concorsi di bellezza per cani?

Nei concorsi di bellezza per cani non si valuta la “bruttezza” o la “bellezza” dell’esemplare, ma piuttosto si analizza quanto più l’esemplare si avvicina agli standard di perfezione della razza di appartenenza. I meticci, non possedendo degli standard specifici, non possono essere valutati in questo campo e secondo la Federazione Cinofila Internazionale. Gli esemplari senza pedigree possono però partecipare ad altre gare come ad esempio l’Agility in cui viene testato il modo in cui Fido si muove ed è, per l’appunto, agile indipendentemente dalla razza a cui appartiene. 

Leggi anche: I concorsi per cani più famosi in Europa

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.