Coprofagia del cane: cosa fare se hai un cane che mangia le feci

cane che mangia le feci
Perchè il cane mangia le feci sue o di un altro animale @Pixabay

Tra gli animali la coprofagia è molto diffusa al punto che non è difficile trovare un cane che mangia le feci. Tuttavia, questa pratica non è salutare per l’animale che, dunque, va educato. Ecco come agire al meglio.

- Annuncio Pubblicitario -

Dopo aver portato a casa un cucciolo può capitare di rimanere sorpresi da alcuni suoi comportamenti, come la coprofagia, ovvero quando ci si ritrova con un cane che mangia le feci. In particolare i proprietari di un primo cane si fanno molte domande su questa pratica bizzarra ma, come tutte le cose che accadono al proprio amico a quattro zampe, anche questa ha una spiegazione logica. In primis bisogna fare chiarezza, anche in relazione ai termini da utilizzare per parlare di questo argomento.

I vari tipi di coprofagia del cane

La coprofagia è un termine latino composto dalle parole “magiare” e “feci”. Compiere questo atto, oltre ad essere uno spettacolo indecoroso, può portare gravi conseguenze per la salute del proprio cane, quindi occorre fare sempre attenzione quando si porta quest’ultimo a fare la solita passeggiata o quando magari lo si lascia libero di giocare con altri cani, di cui magari non si conoscono i padroni.

Molti si chiedono cosa fare per disabituare il cane a mangiare le feci o almeno cosa poter fare dopo che il cane lo faccia con le proprie o con quelle di un altro cane. Infatti si può verificare l’auto-coprofagia, ossia il cane che mangia le proprie feci, mentre si parla di coprofagia intraspecifica, quando ingerisce feci che appartengono ad altri cani. Mentre la coprofagia detta interspecifica, si riferisce agli escrementi di animali di specie diversa dalla sua, come magari gatti o conigli.

Perchè i cani mangiano la cacca?

La domanda che attanaglia tantissimi padroni e che viene fatta con maggiore frequenza al veterinario di fiducia, nel momento in cui viene esposto questo problema è il perché i cani mangiano le feci. Molti psicologi hanno avanzato l’ipotesi che lo facciano per una ricerca di attenzione. Consapevoli di fare qualcosa di sbagliato, i cani decidono di farlo ugualmente per richiamare l’attenzione del padrone, anche se questo magari li punirà. Si può trattare anche di una sorta di emulazione da parte del cane, di quello che fanno tantissimi proprietari di cani quando li portano in giro per la passeggiata, cioé raccogliere gli escrementi, anche se in modo ben diverso… Vedere il padrone armato di paletta e bustina per togliere le feci viene visto come un bel gesto da parte del cane e, per ricambiare o imitare il suo comportamento, decide di mangiarle.

- Annuncio Pubblicitario -

Ci sono anche altre visioni della coprofagia, che appartengono alle cagnoline che hanno partorito da poco. Mangiare le feci vuol dire mantenere pulita la cuccia e non far sporcare i piccoli che, non vedendo ancora bene, rischiano di sporcarsi.

Mentre invece nei cani di sesso maschile, convivere con un altro cane magari più forte di lui, questo atto può avere una valenza di sottomissione.

Cause e rimedi per un cane che mangia le feci

Dal punto di vista della salute, la coprofagia potrebbe essere causata da problemi come insufficienza pancreatica, pancreatite, parassiti intestinali e problemi relativi all’assorbimento di cibi troppo grassi. Quali sono i rimedi evitare che accada di nuovo? Il primo suggerimento è quello di aspettare. È bene lasciare trascorrere del tempo, perché nella maggior parte dei casi, questo comportamento viene dimenticato dai cani con la crescita. In alcuni casi invece, potrebbe persistere, ed è il caso di comunicarlo al veterinario per effettuare dei controlli sulla salute del cane.

Un altro suggerimento potrebbe essere quello di alterare il sapore delle feci, magari mettendo delle spezie o qualcosa che abbia un odore ancora più nauseabondo e sgradevole di quello originale. In questo modo il cane potrebbe restare sconvolto dal gusto e dall’olfatto. Se ci si accorge che il proprio cane sta per avvicinarsi a degli escrementi di altri cani o animali mentre si è a passeggio, bisogna essere tempestivi e tirarlo via, così da fargli capire che è sbagliato.

- Annuncio Pubblicitario -

In casi estremi si può ricorrere anche all’utilizzo di una museruola, in maniera tale da non correre alcun rischio di ingerire dei parassiti rischiosi per la loro vita, come la toxoplasmosi. Ricorrendo a questo strumento si riesce a ridurre qualsiasi tipologia di coprofagia e godersi la passeggiata con il proprio amico a quattro zampe.

Leggi anche: Pooping Pooches: un calendario di cani un po’ particolare!

Dopo numerosi tentativi per convincere mia madre a prendere un cane, alla soglia dei trent'anni sono riuscita finalmente ad avere il piccolo Argo, trovato da cucciolo abbandonato per strada. Impossibile immaginare la vita senza di lui! Lavoro come giornalista ormai da tanti anni. Scrivo soprattutto di cinema e serie tv, ma la passione per gli animali non è da meno.