Diarrea del cane: cosa fare

Diarrea cane cosa fare
Come affrontare la diarrea del cane? Quali sono le cause più comuni e le terapie consigliate? Ecco qualche suggerimento. ©Pixabay

Basta un alimento non freschissimo e voilà: il nostro cane ha la dissenteria. Questo problema fastidioso può essere facilmente risolto: scopri cosa fare in caso di diarrea dei cani.

- Annuncio Pubblicitario -

La diarrea del cane è un fastidio ben più frequente di quanto non si immagini ma, quando questo disturbo colpisce i nostri amati quattro zampe causando un improvviso aumento di frequenza nell’emissioni di feci liquide o semi-liquide, indubbiamente può causare un bello spavento. Ecco come affrontare la dissenteria nei cani e quali sono le cause più comuni che la scatenano.

Cosa fare per la diarrea del cane?

La terapia per la diarrea dei cani dipende dalle cause che l’hanno scatenata e dallo stato di salute generale del quattro zampe e deve essere concordata con il veterinario dopo un attento controllo dell’animale. Detto questo vigono comunque alcune regole generali per capire cosa fare per la diarrea del cane. In primo luogo è bene ricordarsi che il fai da te non è mai una buona soluzione quindi meglio evitare di somministrare a Fido medicinali senza aver prima consultato uno specialista. I fermenti lattici, ad uso veterinario, possono essere utili per restituire il benessere al cane di casa mentre alcuni alimenti (come il riso bollito) che sono preziosi per trattare questo disturbo negli uomini se proposti al quattro zampe possono ottenere l’effetto contrario, peggiorando i sintomi. Ultimo ma non per ultimo, poi, sarà indispensabile controllare che il cane resti ben idratato (proponendogli acqua fresca e pulita ad intervalli costanti di tempo).

Diarrea dei cani: quali sono le cause?

La diarrea dei cani può essere scatenata da una molteplicità di cause diverse anche se alcune sono più comuni di altre. Tra quelle che si verificano con maggior frequenza, infatti, ci sono gli errori alimentari – come il consumo di alimenti non freschi o l’assunzione di pietanze inadatte alla dieta del cane – e l’ingestione (accidentale) di qualche oggetto improprio. La prima causa è facilmente evitabile tenendo sempre a mente le regole sulla corretta alimentazione del cane e somministrando a Fido pasti sani (industriali, come crocchette e mangimi umidi, o casalinghi) secondo le modalità, le quantità e le tempistiche concordate con l’ausilio del veterinario. Più difficile, invece, prevenire l’indigestione accidentale di materie improprie da parte del nostro ghiotto (e, generalmente, vorace) quattro zampe. Quel che è bene sapere in questo caso, però, è che la diarrea dei cani è il metodo naturale che l’organismo mette in pratica per pulire l’intestino, portando all’esterno l’elemento estraneo che è stato ingerito, e che – durante questo periodo di “pulizia” – il quattro zampe si comporterà in maniera abbastanza normale conservando il suo normale appetito e la sua abituale vivacità. Non solo, però.

- Annuncio Pubblicitario -

Tra le cause più comuni che causano la diarrea del cane ci sono anche i colpi di freddo. Fido, infatti, potrebbe manifestare episodi diarroici quando le temperature calano improvvisamente, quando si trova all’improvviso nella neve dopo qualche ora trascorsa nel calduccio domestico o – in estate – quando in una giornata di gran caldo si sdraia per trovare refrigerio con la pancia a contatto con il pavimento gelato. In quest’ultimo caso, comunque, la diarrea del cane sparisce velocemente com’era apparsa dopo qualche scarica e senza richiedere, nella maggior parte dei casi, alcun intervento da parte degli amici a due zampe.

Dissenteria dei cani: quando andare dal veterinario

Alla luce di tutto questo è chiaro che, se la dissenteria dei cani si verifica per qualcuna delle cause viste finora non rappresenta una problematica grave né preoccupante e deve essere affrontata ricorrendo a buon senso e a basilari norme igieniche e tenendo comunque il cane sotto attento controllo fino a quando il disturbo non sarà passato. Diverso è, invece, il caso in cui la dissenteria dei cani è un sintomo di un disturbo più grave.

In questo secondo gruppo rientrano tutti i casi nei quali l’emissione incontrollata di feci liquide o semi-liquide è legata a un’infiammazione della mucosa intestinale e dunque richiede il tempestivo intervento di un veterinario. L’enterite, che può causare tra l’altro la diarrea del cane, deve infatti essere trattata in maniera diversa a seconda della sua natura e sede nella quale ha luogo l’infiammazione. Si può trattare, infatti, di infezioni virali, batteriche o parassitarie (più comuni, queste ultime, nei cuccioli) ma anche di un’intossicazione da sostanze tossiche (come, per esempio, farmaci la cui ingestione accidentale causa spesso diarrea) o della manifestazione di un’intolleranza o di un’allergia alimentare. In tutti questi casi è indispensabile contattare prontamente il veterinario perché solo una visita approfondita saprà indicare le cause della dissenteria dei cani e le cure più adatte per la problematica specifica.

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Verdure per cani, quali fanno bene al tuo amico a quattro zampe?

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.