Le razze di cani secondo la Féderation Cynologique Internationale

Féderation Cynologique Internationale
La FCI è l’ente principale che certifica le razze di cani © Pixabay

339: le razze di cani per la Fédération cynologique internationale (FCI). Leggi il nostro articolo, scopri le diverse razze canine e la loro divisione in gruppi e impara a conoscere meglio i nostri amici a quattro zampe.

- Annuncio Pubblicitario -

Quando si parla di razze di cani, l’organizzazione principale a cui bisogna far riferimento è la Féderation Cynologique Internationale (acronimo FCI). Fondata nel 1911, inizialmente comprendeva le associazioni canine di Francia, Paesi Bassi, Belgio, Austria e Germania, ma ad oggi i paesi membri (e associati) sono 94, e sono suddivisi in 5 sezioni: Europa, America e Caraibi, Africa, Medio-Oriente e Asia e Pacifico.

Come funziona la Féderation Cynologique Internationale

Come già anticipato, la FCI riconosce 339 razze di cani certificate. Lo standard dei cani di razza è però stabilito dai singoli paesi (l’ENCI in Italia), i quali inviano in seguito il dossier alla FCI. Quest’ultima si assicura poi della certificazione e della traduzione dei documenti nelle quattro lingue della federazione (inglese, francese, tedesco e spagnolo). I risultati dei concorsi di bellezza vinti dai cani di razza, vengono inviati alla Segreteria della FCI per la certificazione. Questa viene attribuita anche per le gare di lavoro e le prove in cui si cimentano i cani da lavoro, da pastore, da caccia ecc.

Razze di cani suddivise per gruppi dalla FCI

Non tutte le razze canine sono uguali, ognuna di esse ha infatti quel “quid” che la contraddistingue dall’altra. Per semplificare questa lunghissima lista di tutte le razze di cani, la Féderation Cynologique Internationale ha deciso suddividerle in 10 gruppi differenti. Questa suddivisione si basa su aspetto e caratteristiche simili tra le varie razze di cani.

Il primo gruppo delle razze di cani FCI è composto dai Cani da pastore e Bovari (Bovari svizzeri esclusi). Questa prima classificazione ingloba le razze Welsh Corgi, il Pastore Belga, il Lancashire Heeler e il Cane lupo cecoslovacco.

Il secondo gruppo, invece riunisce i già citati Bovari svizzeri, i cani di razza Pinscher e Schnauzer, i Molossoidi e altre razze affini. Tra questi figurano il Boxer, il cane Corso, il Bullmastiff, il Terranova, il Bovaro del Bernese e il Bovaro dell’Appenzell.

- Annuncio Pubblicitario -

Le razze canine tipiche del terzo gruppo sono i Terrier. Oltre ai Bull Terrier, questo gruppo si compone di Terrier da compagnia, Terrier di taglia piccola e Terrier di taglia media e grande. Protagonisti di questo gruppo sono, tra gli altri, l’American staffordshire terrier, lo Yorkshire terrier, lo Skye terrier e il Parson russel terrier.

Féderation Cynologique Internationale
Le razze di cani dei gruppi FCI sono catalogate per razze simili o affini © Pixabay

La Féderation Cynologique Internationale ha dedicato il quarto gruppo delle razze di cani interamente ai Bassotti, il cui unico esponente è il Bassotto tedesco.

Il quinto gruppo, invece, riguarda i cani nordici di tipo Spitz e di tipo primitivo. Questi sono in genere cani da slitta, come ad esempio l’Husky, da pastore, come il Lapinkoira e da caccia, come il Cirneco dell’Etna.

Al sesto gruppo appartengono invece i Segugi e i cani per pista di sangue (e affini). Tra questi si trovano il Bassethound, l’Hannoverischer Schweisshund e il Dalmata.

Il settimo gruppo riguarda i cani da ferma britannici e i cani da ferma continentali. Alcune tra le razze di cani appartenenti a questo gruppo sono il Bracco italiano, lo Spinone italiano, Il setter inglese e il setter irlandese.

- Annuncio Pubblicitario -

All’ottavo gruppo, appartengono i cani da riporto, i cani da cerca, e i cani da acqua. Tra questi le razze più conosciute sono i Labrador Retriever, il Cocker americano e il Lagotto romagnolo.

Il nono gruppo è dedicato ai cani di compagnia. Qui sono presenti i Barboni, i Bichons, i cani belgi di piccola taglia, i cani del Tibet, i Chihuahua, i Cani nudi, i Kromforhlander, gli Espagneul giapponesi e pechinesi, i Molossoidi di piccola taglia, gli Spaniel inglesi da compagnia e gli Spaniel nani continentali.

Il decimo e ultimo gruppo, riguarda invece i Levrieri (a pelo lungo, a pelo corto e a pelo duro). Esempi di queste razze di cani sono il Barzoi, il Deerhound e il Levriero polacco.

Féderation Cynologique Internationale
I cani da compagnia, per la loro piccola taglia, si adattano anche alla vita d’appartamento © Pixabay

Razze canine recentemente riconosciute dalla FCI

A novembre 2017, la Féderation Cynologique Internationale, ha riconosciuto a titolo definitivo quattro nuove razze di cani. In particolare si tratta del Cimarron uruguayano, e il Tornjak, appartenenti al secondo gruppo, il Gonczy Polsky, del sesto gruppo e, infine, il Russian Toy (pelo lungo e pelo corto), inserito nel nono gruppo. È molto probabile che, in futuro, la lista delle razze di cane certificate dalle FCI si allunghi con l’aggiunta di nuovi esemplari, magari già riconosciuti da altre organizzazioni come il Kennel Club di Gran Bretagna e Stati Uniti.

Leggi anche: Cane di razza o senza pedigree?

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.