Tutti devono sapere cosa succede a cani e gatti in Cina

Festival di Yulin denuncia
Cani e gatti massacrati per essere mangiati al Festival di Yulin in Cina. © Pixabay

Il racconto dell’uomo che combatte da anni contro l’uccisione di cani e gatti destinati a diventare cibo per il banchetto del Festival di Yulin, in Cina. Ecco la sua denuncia.

- Annuncio Pubblicitario -

Ci sono posti nel mondo in cui le usanze del luogo nascondono una crudeltà inconcepibile, soprattutto se tramandate nei tempi moderni. A denunciare il modo barbaro in cui cani e gatti vengono uccisi in nome di una festività cinese che ormai dovrebbe essere dichiarata illegale, è un italiano, che da 5 anni combatte la sua battaglia per mettere fine a questa terribile consuetudine.

Cos’è il famigerato Festival di Yulin

In Cina ogni anno si celebra il Festival di Yulin, 10 giorni in cui si festeggia quelli che loro chiamano i “Dog Days“. Il nome sembra puntare alla sensibilizzazione verso questi animali, ma in realtà nasconde un ben più macabro significato: durante i giorni di festa si mangiano cani e gatti. Un orrore che dal 2009 permette a questa parte della Cina di servire i nostri amici a quattro zampe cucinati in pietanze come se si ci si trovasse alla sagra della polenta. In realtà, questo Festival locale è considerato illegale, anche se le autorità del posto preferiscono far finta di nulla, nonostante in quei 10 giorni si respiri un’aria tesa e diffidente contro ogni turista. A raccontarlo, il 31enne italiano Davide Acito, che combatte contro tutto questo insieme a tanti altri volontari, anche del posto.

La lotta contro il Festival di Yulin

Oltre che finire cucinati e vivisezionati all’aperto come se si fosse al mercato del pesce, i cani vengono prima seviziati e tenuti in condizioni pietose. Il più delle volte vengono importati tramite traffici clandestini e tenuti in veri e propri macelli, in attesa del loro triste destino. Quello che Davide Acito fa, in collaborazione con i volontari del luogo e tanti altri italiani impegnati in questa lotta, è denunciare e salvare più animali possibili. Li riscattano prima che vengano macellati, bloccano i camion che li trasportano ai macelli e combattono contro le autorità che autorizzano tutto questo. Sperando che con il tempo il Festival di Yulin venga abolito del tutto.

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Cane che abbaia: cosa dice la legge in proposito

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.