La storia commovente della gattina con un orecchio solo

Salvano un gattino malato da una vita vagabonda ma il veterinario dà loro la più triste notizia.

Aveva appena sei settimane di vita quando, speventatissima e con un orecchio evidentemente ferito in modo grave, la piccola Vesper è stata salvata da un destino tragico. Nascosta sotto un’auto nel parcheggio di un centro commerciale in Texas, infatti, la micetta piangeva disperata e i suoi miagolii hanno richiamato l’attenzione di Clarissa e del fidanzato che, immediatamente, hanno deciso di aiutarla.

- Annuncio Pubblicitario -

La gattina senza un orecchio

Dopo averla aiutata a uscire dal suo nascondiglio – con l’aiuto di due medici veterinari casualmente di passaggio -, la giovane coppia ha portato la micetta in un ospedale per animali. Qui – come racconta Clarissa a LoveMeow.com – è stato subito chiaro che era necessario operare l’animale e che, durante l’operazione, sarebbe stato indispensabile rimuovere completamente l’orecchio malato.

- Annuncio Pubblicitario -

«Ci hanno chiesto – ricorda Clarissa – se avremmo potuto tenerla se fosse sopravvissuta all’operazione e noi abbiamo subito risposto di sì». L’operazione, per fortuna, si è conclusa per il meglio e la micetta – senza più il suo orecchio malato – è tornata a casa con Clarissa.

Di nuovo dal veterinario

Dopo appena cinque giorni di tranquilla vita domestica, però, la situazione è di nuovo precipitata. «Velvet – racconta Clarissa – ha improvvisamente smesso di mangiare e ha iniziato a stare male quindi siamo tornati subito dal veterinario». Qui la diagnosi è stata terribile: la micetta, infatti, è risultata positiva alla leucemia felina. Questa malattia, pian piano, la sta consumando ma la gattina non perde il buonumore.

«Ogni tanto – spiega ancora Clarissa – Velvet cade mentre sta camminando ma subito si tira su ed è consapevole che ogni giorno della sua vita è un regalo da affrontare al massimo». E la stessa sensazione la vive anche Clarissa. «Non so quanto tempo potremo trascorrere insieme – conclude – ma proprio per questo sono grata di ogni giorno nel quale mi sveglio e posso vedere il suo faccino da tigre qui accanto a me».

Leggi anche: Cercasi custode professionista di gatti, offresi villa su isola greca

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.