Karma, la gattina senza orecchie che riceve un regalo speciale

gattina senza orecchie
Una gattina senza orecchie è stata trovata abbandonata. © Humane Society Silicon Valley

La storia di Karma, una gattina senza orecchie a cui la vita ha regalato una sorpresa speciale, dopo tanto dolore.

- Annuncio Pubblicitario -

Era solo una gattina senza orecchie spaventata, Karma, quando ha incontrato i volontari del rifugio Silicon Valley Humane Society, che le hanno donato una nuova vita e non solo. Nata solo da pochi mesi aveva già avuto grandi dolori, sia fisici che psicologici, molto evidenti, tanto che i volontari hanno deciso di adottarla e rimetterla in sesto. Ecco la sua storia.

La storia di Karma, la gattina senza orecchie

Era un giorno come tanti quando i ragazzi di un rifugio locale hanno avvistato in strada una gattina che appariva molto spaventata, ma soprattutto ferita fisicamente. Karma, così poi l’hanno chiamata, non aveva più le orecchie, né la coda che le erano state tagliate prima di abbandonarla. Fortunatamente le ferite sembravano già rimarginate, ma la gatta aveva bisogno di ritrovare fiducia in se stessa e nell’essere umano. Così, dopo aver fatto tutte le visite di controllo, l’hanno affidata temporaneamente ad una famiglia.

Nuove orecchie per Karma

Oltre le coccole e tanto amore, una delle ragazze del rifugio, Carla Berti, ha deciso di fare qualcosa di più per la sfortunata gattina: regalarle nuove orecchie. Così ne ha create un paio all’uncinetto che la gatta ha subito indossato con felicità, tanto da non provar fastidio nel portare quello strano cappellino. Dopo qualche tempo, poi, passato nella famiglia affidataria, finalmente Karma ha trovato una nuova casa per la vita e ora vive felice circondata d’amore.

- Annuncio Pubblicitario -
gattina senza orecchie
Nuove orecchie per la gattina sfortunata. © Carla Berti

Leggi anche: Un gatto perde le orecchie ma la vita gli riserva una sorpresa

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.