La storia di un gattino di Aleppo salvato da una mamma speciale

gatto adattato da cane in Siria
Un gattino in Siria ha trovato una mamma speciale. © Facebook/Alaa and house of Cats Ernesto in Aleppo

Quella del gattino Junior è una storia che sembra una favola a lieto fine, nonostante la triste sorte che lo ha reso orfano e solo nella pericolosa e martoriata città di Aleppo, in Siria. Ecco la storia del gatto che ha trovato una mamma speciale ed inaspettata.

- Annuncio Pubblicitario -

Non solo uomini, donne e bambini vivono una tragica vita ad Aleppo, la città più martoriata della Siria, dove la guerra lascia rovine, cenere e morte. Anche cani e gatti subiscono la triste sorte causata dal conflitto, ma per fortuna, ci sono alcune associazioni sul territorio che si occupano degli animali abbandonati, orfani e vagabondi della città. Come il Gattaro di Aleppo, un gruppo che si occupa dei felini orfani, che un giorno per le strade di Aleppo ha trovato quello che hanno chiamato, poi, Junior, un cucciolo di gatto che aveva perso la mamma.

Junior, il gattino orfano di Aleppo. © Facebook/Alaa and house of Cats Ernesto in Aleppo

La storia di Junior

Dopo averlo portato al rifugio, i volontari hanno notato che il gattino orfano, si sentiva molto solo e che senza la mamma continuava a deperire e rimanere isolato. Fino al giorno in cui, invece di cominciare a familiarizzare con i suoi simili, Junior ha provato a gironzolare intorno ad un cane femmina, di nome Amira, soccorsa dal gruppo poco prima che partorisse. Purtroppo, però, la cagnolona aveva messo al mondo tre cuccioli morti ed era afflitta dallo stesso dolore e da quel senso di solitudine di cui soffriva anche Junior. Nonostante i volontari avessero dato ad Amira un orsacchiotto di peluche per tenerle compagnia, il cane proprio non voleva saperne di tirarsi su di morale.

- Annuncio Pubblicitario -
gatto adottato da cane in Siria
Junior a Amira, amici inseparabili. © Facebook/Alaa and house of Cats Ernesto in Aleppo

Il lieto fine e l’inizio di un’amicizia inaspettata

Dopo giorni di riluttanza Amira, però, ha cominciato ad abituarsi alla presenza del gattino Junior, che non la lasciava mai sola e che la preferiva alla compagnia degli altri gatti. Così i due hanno cominciato a stare sempre insieme e la cagnolona ha iniziato a trascurare l’orsacchiotto per riversare tutte le sue attenzioni su Junior, che alla fine ha adottato proprio come un figlio. Ora, se ne vanno spesso in giro insieme, mangiano vicini e molte volte Junior è stato visto arrampicarsi e stendersi sulla schiena di Amira, con buona pace del cane che pare addirittura sorrida quando accade. Una storia a lieto fine, che dimostra quanto l’amore vinca sempre, anche contro i dolori della guerra.

Leggi anche: Fratelli micetti sordi e inseparabili: la storia di Coconut e Opal

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.