I giochi per cani e cuccioli

giochi per cani
I giochi per cani sono adatti per ogni età: dal cucciolo all’anziano, ecco che cosa è bene considerare in questo momento tanto importante per la vita dei nostri amici. © Pixabay

I momenti di divertimento e svago sono importantissimi per i nostri cuccioli. I giochi per cani, infatti, non sono solo un modo per far divertire il nostro Fido, ma sono anche il segreto per mantenerlo in forma e sviluppare le sue capacità intellettive.

- Annuncio Pubblicitario -

Nelle varie fasi della crescita e dello sviluppo delle facoltà mentali dei nostri amici pelosetti, i giochi per cani rappresentano un punto nodale per il loro apprendimento, oltre che per la loro formazione fisica. E nonostante siamo portati a pensare che solo i cuccioli siano maggiormente propensi ad applicarsi nei giochi per cani, in realtà anche gli adulti si lasciano andare volentieri a qualche momento di svago assieme ai propri simili ma soprattutto ai padroni.

Com’è bene comportarsi, dunque, in questo delicato ma anche goliardico momento? E quali sono i giochi per cani più adatti a seconda dell’età dei nostri amici pelosetti? Scopriamolo in questo articolo!

I giochi per cani in età adulta

Come abbiamo accennato poco sopra, non è vero che solo i cuccioli si divertono con i giochi per cani. Giocare, infatti, rimane un’attività importante anche per i cani adulti in quanto rappresenta un momento, non solo per attivare le facoltà mentali, ma anche per tenersi sempre in forma nonostante l’incedere dell’età: il gioco negli adulti viene infatti visto come un modo per rilassarsi, svagarsi dalla solita routine casalinga, ma anche un gesto di socialità per mantenere saldi i legami con gli amici a due e quattro zampe. Specie in questo caso uno dei giochi per cani adulti più adatto all’età è rappresentato dall’agility dog, sport cinofilo da praticare insieme con il padrone per rinsaldare il rapporto e migliorare le prestazioni a livello psico-fisico. Si tratta di un percorso ad ostacoli che il cane deve affrontare nell’ordine previsto grazie soprattutto alla guida e alla presenza rassicurante del suo proprietario.

- Annuncio Pubblicitario -

I giochi rappresentano ancora un’attività essenziale anche per i cani anziani, nonostante cambino le modalità e i ritmi: andando in là con l’età, infatti, il rischio di farsi male aumenta. Pertanto, bisogna adattare l’intensità all’avanzare dell’età dei soggetti, evitando di farli affaticare o di dare loro oggetti che potrebbero ledere la loro incolumità: parliamo di oggetti duri, taglienti, con parti piccole o troppo grandi, che diventerebbero solo un ostacolo (e non già un divertimento), non solo per il cane anziano, ma anche per il padrone stesso.  

Giochi per cuccioli di cane

Questi giochi di cagnolini piccoli possono essere pupazzi per cani, giochi indistruttibili ma anche (o soprattutto) giochi educativi, intelligenti e per l’attivazione mentale del cane. Nel primo caso la scelta è vastissima: palline, manicotti, ossi di gomma, pupazzi e anche il Kong per cuccioli, un gioco in morbida gomma che fa parte dei giochi di dentizione in quanto viene usato per quei cuccioli che sono in fase di dentizione e per cani di taglia piccola. Dal momento che si può riempire con degli snack e che rimbalza in tutte le direzioni, incentiva non solo la masticazione, ma anche i riflessi del cucciolo.

Tra i giochi per l’attivazione mentale del cane, invece, troviamo i giochi con la palla: sia essa da Tennis, di gomma galleggiante, con la corda per il gioco da lancio, si tratta di un gioco intramontabile che piace da sempre a cani e padroni. I giochi con la palla, infatti, consentono al cane di imparare a riportare gli oggetti, ma anche a lasciarne la presa aumentando così la fiducia nei confronti del proprietario e rafforzando conseguentemente il rapporto tra i due. 

- Annuncio Pubblicitario -

D’altro canto esistono molti accessori, come per esempio il Doggy Attivazione Mentale, il Doggy Activity Flip e il Dog Activity Poker, forse meno “rudimentali” rispetto ai giochi con la palla: tali oggetti (complessi nel design e nell’utilizzo) stimolano mentalmente il cane, migliorandone la concentrazione e le abilità intellettive. Nella maggior parte dei casi, infatti, l’animale è portato a comprendere in breve tempo il suo nuovo gioco: risolvendone il suo funzionamento, infatti, il cane riesce a ottenere l’agognato premio.

E che dire dei giochi fai da te? In quest’ultimo caso la parola d’ordine è “riciclo”, in quanto con ogni tipo di materiale (purché attentamente selezionato per non ledere alla salute del piccolo) e una buona dose di fantasia è possibile ricreare i propri giochi per cani adatti in ogni frangente della giornata.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sul gioco del cane: l’apprendimento e l’orientamento gerarchico

Classe 1989, sono laureata in Scienze dei Beni Culturali e in Storia e Critica dell'Arte all'Università degli Studi di Milano. Dopo avere frequentato la Scuola di Giornalismo Walter Tobagi di Milano, sono diventata giornalista professionista. Amo viaggiare e scrivere di Street Art e Graffiti, per questo ho aperto un blog (https://anotherscratchinthewall.com/), un'associazione culturale (Grafite HB) e tengo Street Art Tour a Milano.