Giornata mondiale del gatto: 5 buoni motivi per amarlo

la giornata mondiale del gatto
La giornata mondiale del gatto festeggia il felino più amato in assoluto. © Pixabay

La giornata mondiale del gatto festeggia il felino più amato in assoluto. Ecco cinque (ma ce ne sarebbero altri mille) motivi per amarlo.

- Annuncio Pubblicitario -

O lo si ama o lo si odia, ma nella giornata mondiale del gatto non si può far altro che adorarne oggettivamente alcune caratteristiche che lo rendono a suo modo unico. Quindi che ci si senta gattare nell’animo oppure no, nessuno può negare che ci sono aspetti del gatto che non si possono non amare, per una marea di motivi.

Il gatto è imprevedibile

Un attimo è sornione e coccolone, il secondo dopo fugge via incuriosito da altro: il gatto ha una velocità mentale molto elevata ed è curiosissimo di tutto. Impossibile, o quasi, capire cosa gli passi per la testa o prevedere la sua prossima mossa. Anche il padrone più affiatato e preparato sa che il suo gatto, anche se lo conosce benissimo, potrà sempre fare qualcosa che lo stupirà. Come non amare un imprevedibile batuffolo di pelo?!

Il gatto è indipendente

Nonostante ami le coccole e la compagnia, il gatto è un animale molto indipendente, soprattutto se paragonato al cane. Non ha bisogno di essere portato a passeggio per fare i bisogni, non segue come un’ombra il padrone e non sente la necessità di essere coccolato in continuazione, ma solo quando lo decide lui. Questa sua individualità lo rende simpatico ai più, proprio perché dotato di una propria personalità ben precisa che prescinde dal resto.

- Annuncio Pubblicitario -

Il gatto è simpaticamente maldestro

La sua curiosità spiccata e innata lo rende un vero e proprio esploratore e il suo continuo girovagare e curiosare lo mette nelle situazioni più bizzarre, a volte davvero esilaranti. Così sarà impossibile non ridere quando con la zampetta combatte contro un giocattolo sconosciuto o quando provando a saltare da una sedia e un’altra non arriva precisamente alla meta e così via. Il suo essere buffamente maldestro lo fa apparire davvero un animale simpatico.

L’eleganza del gatto

Sarà pure maldestro, ma la sua eleganza è innata e non ha rivali. Il portamento, il carattere schivo e indipendente, la sua misteriosa personalità lo rendono, dalla notte dei tempi, uno degli animali più eleganti e affascinante. La sua storia, poi, porta con sé leggende e tradizioni e sono molti gli scritti e le frasi sui gatti che poeti, cantastorie e scrivani hanno dedicato a questo antico felino.

Le fusa dei gatti

Se è vero che il gatto non è un tipo da carezze e smancerie è pur vero che quando vuole sa essere un vero coccolone. I suoi strusciamenti tra le gambe, le fusa e le zampettate affettuose che vogliono attirare l’attenzione del padrone quando ha deciso che è il momento di coccolarsi sono uniche e dolcissime. Proprio perché non è un atteggiamento continuo e costante, quelle volte in cui si lascia andare alle dolcezze, scalda il cuore come pochi altri animali sanno fare.

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Leggende sui gatti

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.