Giorno del Ringraziamento: le famiglie invitano a cena i cani del rifugio

La Festa del Ringraziamento (Thanksgiving) è una ricorrenza americana festeggiata in tutto il paese. Ecco cosa hanno fatto i volontari del Richmond Animal Care & Control (RACC). 

- Annuncio Pubblicitario -

«Nessuno dovrebbe passare il Ringraziamento da solo – specialmente gli animali domestici», è il solo pensiero che è venuto in mente a Christie Chipps Peters, direttrice del rifugio Richmond Animal Care & Control (RACC), quattro anni fa mentre si preparava per questa ricorrenza. Ecco, quindi cosa ha deciso di fare. 

- Annuncio Pubblicitario -

L’iniziativa

Il Thanksgiving, il «Giorno del ringraziamento», quest’anno cade il 22 novembre (il quarto giovedì del mese). Come per Natale, ci si ritrova con amici e parenti a mangiare e trascorrere una deliziosa cena tutti insieme. La Peters ha allora deciso di rivolgersi alla comunità di Richmond, dove ha sede il rifugio da lei diretto, per far sì che anche gli animali senzatetto potessero trascorrere la festività in allegria.

Da quest’idea nasce quindi la bella iniziativa in cui le famiglie del luogo “invitano a cena” gli animali, che hanno diritto a un pasto delizioso, tanto amore da parte degli ospiti e persino un pisolino dopo cena. Il rifugio offre ai padroni di casa il cibo e le eventuali medicine per l’animale che hanno deciso di invitare.  

- Annuncio Pubblicitario -

La risposta della comunità 

Il primo anno sono stati 35 gli animali accolti in casa per la cena del Ringraziamento e più della metà sono stati adottati in seguito all’iniziativa. Quest’anno sono 92 gli esemplari che sono stati invitati a cena e tutti i volontari sperano, che anche in quest’occasione, i proprietari di casa s’innamoreranno del loro ospite d’onore e decideranno di tenerlo con sé. Nel caso in cui questo dovesse accadere la quota di adozione è offerta. 

- Annuncio Pubblicitario -

Una splendida iniziativa che scalda il cuore. 

Leggia anche: Emergenza maltempo: Ikea apre ai randagi (Video)

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.