I cani più belli del mondo (cinematografico): 5 quattrozampe da film

Rin Tin Tin
Il primo a recitare sul grande schermo fu Rin Tin Tin, pastore tedesco salvato da un canile bombardato durante la guerra. © Pixabay

In diretta dall’universo cinematografico ecco i cani più belli del mondo, quattrozampe attori dall’indiscutibile talento capaci di mettere d’accordo cinefili e cinofili.

- Annuncio Pubblicitario -

La bellezza, si sa, è negli occhi di chi guarda e nemmeno gli amici a quattrozampe fanno eccezione: come stilare, quindi, una classifica dei cani più belli del mondo capace di mettere tutti d’accordo? L’impresa è senz’altro ostica ma – in un immaginario fil rouge tra cinefili e cinofili – ecco una lista dei cani più belli del mondo… cinematografico.

Rin Tin Tin il pastore tedesco che lanciò la tendenza

Forse è il più celebre in assoluto anche perché fu il primo quattrozampe ad approdare sul set. La storia di Rin Tin Tin, pastore tedesco salvato dal soldato americano Lee Duncan in un canile francese che fu bombardato durante la Prima Guerra Mondiale in Francia, è leggendaria.

Dopo il salvataggio di Duncan, infatti, il futuro grande attore arrivò a Los Angeles dove, dopo essere stato addestrato a fare alcuni numeri da circo, “fu notato” dal produttore cinematografico Darryl F. Zanuck che lo lanciò, nel 1923, con la pellicola Where The North Begins. Da quel momento il suo successo è stato irrefrenabile tanto che l’impronta della sua zampa è finita anche sulla Walk of Fame di Hollywood accanto a quella di illustri colleghi su due zampe.

- Annuncio Pubblicitario -

Lassie, il Rough Collie alla conquista del cinema

Lessie Rough Collie
Il Rough Collie Lessie divenne famoso nel mondo con la pellicola del 1943. © Pixabay

Vent’anni dopo l’esordio cinematografico di Rin Tin Tin toccò invece ad un Rough Collie il ruolo della dog star internazionale. Protagonista della pellicola Torna a casa Lessie!, infatti, questo cane conobbe una popolarità incredibile conquistando da un lato il botteghino (tanto che la MGM, che produsse il primo film nel 1943, sfornò altre sei pellicole con lo stesso protagonista negli anni immediatamente successivi) e dall’altro lato gli amanti dei cani.

La diffusione di questa razza, infatti, conobbe un incremento notevolissimo sia in America che nel resto del mondo (Italia compresa) e, nel linguaggio comune, i cani appartenenti a questa specie furono ribattezzati “lessie”. Come non inserirli tra i cani più belli del mondo?

La carica dei 101: dalmata tra i cani più belli del mondo

Dalmata La carica dei 101
I dalmata conobbero la fama grazie al film d’animazione “La carica dei 101”. ©Pixabay

Altri 18 anni e sarebbero stati i dalmata ad imporsi in vetta alla classifica dei cani più belli del mondo secondo le preferenze di cinefili e cinofili. Il merito? Ovviamente de La carica dei 101, film d’animazione Made in Walt Disney che, uscito nel 1961 negli Stati Uniti, fece amare questi cani dal manto macchiato raccontando le peripezie di Pongo, Peggy e dei loro cuccioli impegnati a salvarsi, letteralmente, la pelle dalle mire fashion della perfida stilista senza scrupoli Crudelia De Mon.

- Annuncio Pubblicitario -

Jack Russel Terrier da The Mask a The Artist

Jack Russel Terrier
La fama del Jack Russel Terrier è legata a due film, The Mask e The Artist. @Pixabay

Sono state due, invece, le pellicole che hanno consacrato il Jack Russel Terrier tra i cani più belli del mondo cinematografico. Il primo film, il cult The Mask con Jim Carrey, mostrava appieno le doti caratteriali di questa razza, simpatica e vivacissima mentre il secondo, il ben più recente The Artist, regalò la fama al protagonista Uggie, attore a quattrozampe che, con la sua applauditissima interpretazione, vinse un Palm Dog al Festival del Cinema di Cannes e il Golden Collar Award.

Marley & Me, il Golden Retriever sul grande schermo

Golden Retriever Marley
Marley, spumeggiante e tenerissimo Golden Retriever, è il protagonista di un film con Jennifer Aniston. @Pixabay

Conclude questa carrellata di cani attori amati dal grande pubblico il Golden Retriever protagonista di Marley & Me, la commedia americana strappalacrime (del 2008) interpretata da Owen Wilson e Jennifer Aniston e basata sul romanzo autobiografico di John Grogan. I 115 minuti di avventure di questo amico a quattrozampe dal carattere spumeggiante e dalla dolcezza disarmante furono infatti sufficienti per implementare la fama globale di questa razza facendo entrare a pieno titolo i Golden Retriever nel gotha dei cani più belli del mondo. Al cinema e non solo.

Leggi anche: Il cane più pigro del mondo alla conquista del web

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.