Il cane cieco ha il suo cane guida come migliore amico

Non solo i non vedenti hanno il proprio cane guida, ma anche gli altri cani. Questo è il caso di Kimchi, che in Ginger ha trovato aiuto e sostegno.

La storia di Kimchi e Ginger sta facendo il giro del mondo, per la tenerezza del legame che unisce i due cani, ma anche per la solidarietà che c’è tra di loro, la stessa che ogni cane mostra al proprio padrone o all’umano che aiutano. A testimonianza della grande amicizia un video, che immortala i due animali in gesti tanto dolci quanto importanti.

- Annuncio Pubblicitario -

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Kimchi and Ginger: Soul Siblings

Un post condiviso da Ginger, Kimchi, and T-Bone (@ginger.and.kimchi) in data:

- Annuncio Pubblicitario -

La storia di Kimchi e Ginger

Kimchi era un cane randagio, malato, debole e con un’evidente cecità, quando è stato trovato da una famiglia che l’ha adottato. In casa loro viveva già un altro cane, Ginger, che con il nuovo arrivato ha stretto subito un legame fortissimo. Un’amicizia tanto intensa da spingere Ginger a diventare il suo cane guida e a non lasciarlo mai da solo, soprattutto durante le passeggiate.

Il gesto speciale

Un video li ha immortalati mentre scendevano la scala mobile di un hotel delle Filippine. Mentre Kimchi scende uno scalino alla volta, Ginger lo segue non perdendo neppure uno dei suoi passi e guidandolo delicatamente. Oggi sono inseparabili e spesso insieme visitano i centri e gli ospedali della loro zona per dare conforto ai malati, ma anche ad altri cani soli e in difficoltà.

Leggi anche: L’amicizia incredibile di due cani che supera ogni limite

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.