Il cane Ramses: ecco la storia cha sta facendo il giro del Perù 

La storia del cane Ramses è, in poche ore, diventata celebre in tutto il Perù, ma non solo. Ecco cosa è successo a questo cucciolone affettuoso. 

Il cane è il migliore amico dell’uomo, e la storia di Ramses ne è l’ennesima dimostrazione. Sdraiato d’avanti alle porte di un ospedale in Perù, questo cucciolone, ha attirato l’attenzione di alcuni volontari che, indagando, hanno scoperto la sua struggente storia e ne hanno cambiato la sorte. 

- Annuncio Pubblicitario -

La storia di Ramses 

Siamo d’avanti al Pronto Soccorso dell’ospedale peruviano Essalud, a Miraflores. Un cagnolone di taglia medio-grande, attira gli sguardi di infortunati e accompagnatori, sdraiato proprio all’ingresso. Cosa sta facendo? Sta aspettando il suo padrone che è stato ricoverato pochi giorni prima. 

Il proprietario del cane, però, è deceduto e il fedele amico continua ad aspettarlo, invano. Resisi conto della situazione, due volontari si sono mobilitati per segnalare la sua presenza sui social network e cercare di aiutare questo amorevole cane. 

Il suo destino 

In poche ora l’annuncio postato ha fatto il giro del web e da “cane orfano” Ramses, così è stata ribattezzato, ha trovato una famiglia numerosa pronta ad accoglierlo. Magaly Periche e Carlos Zelada, i due nuovi proprietari, ha infatti già due cani pronti a giocare con il nuovo arrivato. 

- Annuncio Pubblicitario -

Magaly ha dichiarato: «quando ho letto che il proprietario era morto e che il cane stava aspettando da tre giorni all’ospedale e che nessuno si stava facendo avanti per portarlo via dalla strada, ho pensato “poverino”. Poche settimane prima, con Carlos stavamo cercando di adottare un altro cane». Così, i due si sono recati all’ospedale e Ramses si è dimostrato subito fiducioso nei loro confronti, lasciandosi avvicinare e nutrire. Carlos e Magaly non hanno avuto difficoltà nel portarlo a casa con loro. 

Rifugi per cani “orfani”

Quando un padrone muore, molto spesso, il cane rimane abbandonato. In Italia esiste un centro unico in Europa il cui scopo è di accogliere “cani orfani”, molto spesso anziani, che hanno vissuto tutta la vita in casa e in strada morirebbero dopo poco. Il centro si chiama Baffi d’argento e funziona esattamente come una casa di riposo per cani. Se venite a conoscenza del decesso di qualcuno con un cane è possibile rivolgersi a questo centro o alla sezione Enpa del vostro comune. 

Leggi anche: Cane muore poche ore dopo la sua padrona

Profondamente innamorata dei felini, trascorro il mio tempo a limitare i danni di due fratelli combinaguai dal manto tigrato che hanno sempre voglia di giocare: Enzo e Luisa. Se esiste una vita precedente, io probabilmente sono stata un gatto.