In vacanza con il cane: come prepararsi per la partenza

In vacanza con il cane
Prima di partire in vacanza con il cane, verifica di avere con te tutti i documenti necessari anche per lui. ©pixabay

Crema solare? Presa. Occhiali da sole? Anche. E per il cane? Ecco tutto quello che ti serve – dai documenti agli accessori – per andare in vacanza con il cane e goderti il relax!

- Annuncio Pubblicitario -

Se stai programmando di andare in vacanza con il cane, devi organizzarti bene, in modo da non avere inconvenienti che possano mettere in difficoltà te e il tuo animale. La prima cosa che devi fare è informarti bene sulle regole di trasporto degli animali domestici sui vari mezzi che intendi utilizzare (aereo, treno, nave), in Italia o all’estero, e sui documenti sanitari necessari per poter introdurre l’animale nel Paese. 

Documenti necessari per andare in vacanza con fido

Come indica il Ministero della Salute, quando parti in vacanza con il cane devi avere sempre con te i documenti necessari. Indispensabile avere il passaporto, documento necessario per viaggiare al di fuori del territorio italiano, che contiene i dati del cane e del proprietario, l’elenco dei vaccini e il microchip (un documento ne attesta l’inserimento). Utile, anche se non ha valore legale, il libretto sanitario compilato e aggiornato dal veterinario di fiducia: questo documento è indispensabile per conoscere la storia sanitaria del cane ed è utile portarlo in vacanza: se l’animale dovesse stare male, i veterinari del luogo potranno soccorrerlo al meglio.

Cani in aereo

La prima cosa da fare se viaggi in aereo quando parti in vacanza con il cane è informarti sulle norme delle varie compagnie aeree in ambito di trasporto di animali: ognuna ha le sue regole. Negli ultimi anni sono sempre più numerose quelle che permettono di portare in cabina l’animale, sempre che rispetti i limiti di peso (di solito tra i 6 kg e i 10 kg). Sui siti internet delle compagnie troverai le sezioni apposite dedicate al trasporto animali, con tutte le informazioni, le norme e i costi del servizio. Le spese verranno addebitate al momento dell’acquisto del biglietto del passeggero. 

Trasportino per cani in aereo

Per viaggiare con il cane in cabina il trasportino deve rispettare i parametri di misura massima consentiti (da controllare sul sito delle varie compagnie). Se l’animale viaggerà in stiva, assicurati che sia pressurizzata e riscaldata. Il trasportino deve consentire all’animale di stare in una posizione comoda e di potersi girare e di accucciarsi. Inoltre, dev’essere ben aerato, impermeabile e nel fondo dovrebbe contenere un telo assorbente.

- Annuncio Pubblicitario -

In vacanza con il cane in macchina

Viaggiare con il cane in auto è più semplice, ma ci sono degli accorgimenti da rispettare: l’animale dovrà essere sul sedile posteriore, nel trasportino se è di taglia piccola o con rete divisoria se è grande. Limita l’uso dell’aria condizionata: meglio tenere il finestrino un po’ aperto per il ricambio d’aria. Guida il più dolcemente possibile, evitando accelerazioni e frenate brusche. Il mal d’auto è un problema frequente nei cani e si manifesta con agitazione, salivazione eccessiva e vomito, ma il veterinario può prescrivere farmaci efficaci da somministrargli prima del viaggio. Infine, programma soste regolari per consentire al cane di sgranchirsi i muscoli, bere e fare i suoi bisognini.

Se affronti con il cane un viaggio lungo, abitualo agli spostamenti in auto gradualmente, iniziando con brevi tragitti per poi aumentare.

Viaggiare in treno con il cane 

Con Trenitalia è possibile partire in vacanza con il cane, sia di taglia piccola che grande, in prima e seconda classe, ma ricordati che nelle carrozze ristorante e bar non è consentito l’accesso agli animali. Anche a bordo di Italotreno è possibile trasportare animali domestici di piccola e grande taglia.

Viaggiare con il cane in nave o traghetto

Quasi tutte le compagnie di navigazione consentono l’accesso di animali a bordo, ma informati in anticipo sul regolamento della compagnia scelta e sulla possibilità di portare in cabina il cane. Alcune richiedono il certificato di buona salute redatto dal veterinario, oltre al documento di identità che deve accompagnare l’animale in ogni spostamento. Se l’animale viaggia nel trasportino, dev’essere spazioso e areato. Attenzione al mal di mare: il veterinario saprà consigliarti sui metodi per prevenirlo.

- Annuncio Pubblicitario -

Consigli generali per vacanze a quattro zampe

Porta il cane dal veterinario per un check–up e consultalo sul viaggio che vuoi intraprendere con lui. Prepara la sua valigia inserendo all’interno gli oggetti indispensabili per il suo benessere, come il cibo abituale, farmaci, giochi preferiti, copertina, guinzaglio, museruola, sacchetti igienici e chiedi al veterinario un kit di primo soccorso da portare. Assicurati infine che l’animale non sia esposto a bruschi cambi di temperatura.

Leggi anche: Dove andare con il cane: 5 idee di viaggio

Gli animali mi sono sempre stati un po' indifferenti finché un ex fidanzato non mi ha costretto a una convivenza con la sua "boxerina" di 40 kg. Mi sono ripresa dal trauma e, oggi, sono io a fermare tutti i cani per strada per una carezza, sperando nella pazienza dei loro proprietari...