L’istinto del vecchio cane salva una vita: la storia

Max il cane eroe
Arriva dall’Australia la storia di Max, il vecchio cane sordo e parzialmente cieco che ha salvato una giovane vita. ©Pixabay

La sordità e la parziale cecità non hanno impedito a un bovaro australiano 17enne di salvare la vita di una bambina di tre anni, la storia commovente arriva dall’Australia.

- Annuncio Pubblicitario -

Ha 17 anni, è cieco e parzialmente sordo ma, soprattutto, è un eroe. Il protagonista di questa commovente storia a lieto fine che arriva dall’Australia è un anziano bovaro australiano che, con il suo istinto, ha salvato la piccola Aurora di tre anni che si era persa nei boschi. Ecco i fatti.

Aurora si allontana, iniziano le ricerche

Pomeriggio umido, giochi all’aperto, il bosco vicino al giardino della casa di famiglia attrae la piccola Aurora. Aurora s’incammina ma non dice nulla a nessuno, chissà che nuovo gioco ha in mente. La mamma poco dopo esce a controllarla ma non la trova. La cerca, la chiama, urla il suo nome in modo sempre più concitato. Aurora, però, non sente. Aurora, ormai, è già lontana. La situazione diventa drammatica. Arrivano i soccorsi, arrivano i volontari, arrivano i vicini, i passanti, gli amici, i parenti, arrivano tutti e tutti chiamano Aurora, ma Aurora sembra scomparsa.

Max: il salvataggio del cane eroe

A un certo punto, però, il vecchio Max – fedele cane di casa ormai anziano e completamente sordo – prende parte alle ricerche. Non è dato sapere se quando si è allontanato qualcuno l’abbia visto ma, quel che è certo, è che il suo istinto l’ha guidato verso la padroncina che tutti cercavano. Ed eccoci al lieto fine.

- Annuncio Pubblicitario -

All’improvviso, mentre le ricerche continuano spasmodiche e le speranze iniziano ad affievolirsi, ecco che la nonna sente la voce della sua nipotina e – dopo un istante – la vede apparire “scortata” dal fedele e anziano amico peloso che, affidandosi al fiuto e all’affetto, è riuscito a ritrovarla e a ricondurla a casa sana e salva guadagnandosi il titolo di eroe. E ritrovando la sua piccola amica.

Leggi anche: Dalla Loira l’eroica storia del cane poliziotto

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.