Lascia il cane in auto: denunciato

Lascia il cane in auto
Lascia il cane in auto: uomo denunciato a Salerno per maltrattamenti sugli animali. ©Pixabay

Un meticcio di taglia media lasciato in auto dal padrone è stato salvato dai carabinieri: denunciato il proprietario.

- Annuncio Pubblicitario -

Lascia il cane in auto e i passanti chiamano i carabinieri che denunciano il proprietario per maltrattamenti su animali. La storia arriva da Salerno dove l’uomo ha lasciato il suo meticcio di taglia media in auto in un’area di parcheggio nelle vicinanze di un cinema. I lamenti del cane, però, hanno suscitato la curiosità dei passanti che – tramite il finestrino lasciato aperto per far circolare l’aria nell’abitacolo – hanno sentito il cagnolino uggiolare e abbaiare e hanno deciso di intervenire.

La chiamata ai volontari

Subito, quindi, la piccola folla riunita si è messa in contatto con i volontari di un’associazione animalista della zona che, prontamente, hanno girato la chiamata ai carabinieri. I militari, quindi, sono intervenuti e dopo aver liberato il cane dall’auto hanno prestato i primi soccorsi all’animale sottoponendolo a una visita medica veterinaria.

Le condizioni critiche del cane

Proprio il veterinario ha quindi accertato le brutte condizioni di salute del pelosetto che – a quanto ha potuto constatare lo specialista dopo una visita approfondita – guaiva proprio per il caldo a causa della temperatura corporea che aveva raggiunto addirittura i 41 gradi (rispetto ai 38°C considerati “normali”). Allo stato attuale delle cose, comunque, il cane non risulta più in pericolo e per il suo padrone è scattata la denuncia – a piede libero – per maltrattamento di animali. Dopo l’approvazione recente da parte del Comune del regolamento a difesa e tutela dei diritti degli animali l’uomo, ora, rischia anche una multa salatissima.

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Colpo di calore nel cane, cosa fare e come evitare l’ipertermia

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.