Le terrificanti avventure di Sabrina: ecco perché Salem non parla

Le terrificanti avventure di Sabrina
Salem di Sabrina non parla per mantenere un tono dark alla serie, ma (forse) cambierà. © Chilling adventures of Sabrina (Facebook).

Il creatore della serie Netflix “Le terrificanti avventure di Sabrina” ha spiegato perché il gatto Salem non parla (per ora).

- Annuncio Pubblicitario -

La nuova serie targata NetflixLe terrificanti avventure di Sabrina, ha fatto storcere il naso a molti fan per la scelta di non far parlare Salem, il gatto nero della protagonista. Sia nella serie per ragazzi degli anni ’90 con protagonista Melissa Joan Heart, sia nella nuova versione a fumetti in chiave dark (da cui prende spunto la serie), il gatto Salem è dotato di parola, ma ciò non accade invece nella recentissima versione di Netflix. A dare una spiegazione a tutto ciò ci ha pensato il creatore della serie, Roberto Aguirre-Sacasa, con un’intervista al sito IndieWire.

Secondo Aguirre-Sacasa, che è anche capo creativo del fumetto della strega teenager lanciato nel 2016, «La presenza di un gatto parlante sarebbe stata divertente e avrebbe dato alla serie i toni da commedia. Nel fumetto è diverso, perché le parole si leggono, senza vedere le labbra dei personaggi muoversi». Proprio per questo motivo il gatto Salem non parla per tutta la prima stagione, contribuendo a mantenere quei toni dark-horror che hanno reso celebre il fumetto e la serie.

Le terrificanti avventure di Sabrina: Salem parlerà nella seconda stagione?

Nonostante ciò, il creatore dell’apprezzatissima serie spin-off di Riverdale ha lasciato qualche spiraglio aperto per il futuro: «Oh, certo, Salem dovrebbe parlare – ha precisato Aguirre Sacasa – Sarebbe come qualsiasi altra persona che parla». Questo significa che i fan potrebbero finalmente vedere Salem dire la sua prima parola nella seconda stagione di Le terrificanti avventure di Sabrina, già confermata da Netflix e attesa nel 2019. Ciliegina sulla torta, l’attrice che interpreta la strega teenager, Kiernan Shipka, è allergica ai gatti (la scoperta è avvenuta direttamente sul set) e questo rende ancora più difficile le interazioni che Sabrina avrà con il suo gatto famiglio. Salem avrà qualcosa da dire in proposito?

- Annuncio Pubblicitario -

Leggi anche: Frimousse, l’app che fa parlare il gatto

Cresciuto in un piccolo paesino siciliano, sono stato un amante dei cani (e degli animali in generale) sin dalla più tenera età. Che siano di razza, incroci o “semplici” meticci, questi amici a quattro zampe riescono a cambiarti la vita e renderla migliore giorno dopo giorno.