Lipoma nel cane: come prevenirlo e come curarlo

Lipoma nel cane
Il lipoma nel cane è un disturbo che si presenta con maggior frequenza negli esemplari anziani e/o sovrappeso. ©Pixabay

Il lipoma nel cane è un tumore benigno e consta di un’escrescenza costituita da tessuto adiposo. Ecco cosa c’è da sapere.

- Annuncio Pubblicitario -

Lipoma nel cane: cos’è? Si tratta, sostanzialmente, di un accumulo di tessuto adiposo che si presenta come una piccola (o media, o grande) escrescenza e rientra nella famiglia dei tumori cosiddetti benigni, vale a dire non cancerosi. Non particolarmente problematico, il lipoma va comunque tenuto sotto controllo e necessita di un’operazione chirurgica per la sua rimozione.

Prevenire il lipoma nel cane

Il lipoma nel cane è un disturbo frequente che si manifesta più spesso nei cani anziani e/o sovrappeso. Non è comunque semplice identificare con certezza – e in modo univoco – le cause che possono causare il lipoma anche se, trattandosi di un accumulo di grasso, questo disturbo è spesso associato ad un problema di peso e si manifesta con maggior probabilità nei pelosetti che non rispettano il loro peso forma.

Per prevenire il lipoma nel cane, quindi, il primo suggerimento è quello di prestare attenzione costantemente all’alimentazione di Fido per garantire al pelosetto di casa una dieta equilibrata, varia e sana che – oltre a limitare, seppur parzialmente, i rischi di lipoma – lo prevenga dal rischio di sovrappeso o obesità.

- Annuncio Pubblicitario -

Diagnosi e terapia del lipoma nel cane

Il lipoma nel cane, una volta intercettato da un padrone attento attraverso l’osservazione del tessuto cutaneo del proprio cane, potrà essere diagnosticato con certezza solo da un veterinario.

Dopo la diagnosi, quindi, lo specialista procederà alla terapia che dipenderà dalla sua localizzazione e prevedrà, nella maggior parte dei casi, la sua asportazione tramite intervento chirurgico. Non sempre, però. Se il lipoma si trova in una zona del corpo dove non infastidisce il cane, infatti, il veterinario potrà anche suggerire di non procedere immediatamente con la sua rimozione ma di lasciare l’escrescenza sotto osservazione.

Leggi anche: Rogna del cane, sintomi della rabbia e cure

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.