Cane randagio salva una vita grazie al suo istinto

Mamma cane salva bebè abbandonato
Una mamma cane di strada ha salvato la vita a un bebè abbandonato. La storia commovente. ©Wamiz.com

A Buenos Aires una mamma cane ha fatto un gesto eroico: la sua generosità – spiegano i medici – ha salvato una vita da morte certa.

- Annuncio Pubblicitario -

Con il suo cuore d’oro una mamma cane salva un bebè abbandonato per strada. Una storia incredibile ed incredibilmente commovente quella che, arrivata da Buenos Aires, racconta le gesta eroiche di mamma Way, una cagna di strada cresciuta tra i vicoli della città argentina. Una vita non semplice, la sua, che l’ha costretta in molte occasioni a lottare per la sua sopravvivenza. Una lotta contro i suoi simili e i malintenzionati che è diventata ancora più dura quando Way ha avuto la sua cucciolata e ha iniziato a preoccuparsi non solo per se stessa, ma anche per i suoi piccoli.

L’incontro tra la cagnolina di strada e il neonato

Ma il destino di Way era pronto a metterla di fronte a una nuova, incredibile, prova. Qualche giorno fa, infatti, Way ha lasciato i suoi cuccioli in un luogo sicuro e si è avviata all’aperto per cercare cibo e provviste. Qui, all’improvviso, deve aver udito il pianto disperato di un neonato e il suo istinto materno ha preso – per fortuna – il sopravvento. Subito, quindi, si è avvicinata a questo fagotto per scaldarlo con il suo corpo e ha chiamato i suoi cuccioli perché si avvicinassero al nuovo arrivato.

- Annuncio Pubblicitario -

Il salvataggio del neonato e l’arrivo dei soccorsi

Così questa strana “famigliola” ha trascorso la notte e, il mattino successivo, una donna ha notato il neonato ed è intervenuta chiamando subito i soccorsi. I medici, prontamente intervenuti, hanno quindi constatato le condizioni di salute tutto sommato buone del piccolo umano che deve la sua sopravvivenza alla generosità di questa mamma a quattrozampe. Proprio l’intervento di mamma Way, hanno spiegato i sanitari, ha salvato questa giovane vita.

Leggi anche: La storia di un gattino di Aleppo salvato da una mamma speciale

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.