News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

PubblicitĂ 

Un triste epilogo per il gatto di Paolo Brosio

gatto-di-paolo-brosio-su-divano
© Facebook @Paolo Brosio

Sushi, il gatto anzianotto di Paolo Brosio, non è riuscito ad aspettare il ritorno del padrone a casa e si è lasciato andare proprio il giorno della tanto attesa finale de L’isola dei Famosi.

Di Coryse Farina, 3 apr 2019

Il rientro dall’Honduras è stato tutt’altro che semplice per Paolo Brosio. Dopo più di due mesi passati sulle calde spiagge dell’Isola dei Famosi, Paolo torna a casa ma, ad aspettarlo non c’è più il suo compagno di vita. 

Lo documentano i giornalisti di Domenica Live che, filmando il ritorno a casa di Paolo, notano in cortile un’amica di famiglia. Dopo un lungo abbraccio, quest’ultima lo informa dell’accaduto, «il gattone non c’è più». Un duro colpo per Paolo che subito dopo, corre incontro alla mamma.

La malattia

Il legame che univa Sushi a Paolo era indescrivibile e, dopo più di 14 anni passati insieme, insieme, formavano una vera e propria famiglia. Purtroppo però, il felino grigio dal pelo lungo, era da tempo gravemente malato.

Proprio lo scorso novembre, durante un’intervista in collegamento televisivo con Storie Italiane, a causa di un’emorragia, il gatto di Brosio inizia a sanguinare, macchiando vistosamente la camicia del presentatore. Un momento di grave panico per il povero Paolo che, è costretto a portare d’urgenza il gatto in una clinica veterinaria.

Da qui, la conferma della diagnosi: il felino presenta una massa tumorale all'altezza della vescica.
Il dolore di Paolo è insopportabile e chiede a tutti un supporto morale attraverso la preghiera:

«Cari amici, sto ricevendo molte chiamate e molti messaggi di persone che esprimono un pensiero di vicinanza ed una preghiera per Sushi. C'è stato molto clamore per queste immagini in diretta Rai ma per me e mia mamma è un momento ed una situazione di dolore, perché il veterinario ha trovato una massa tumorale all'altezza della vescica del gatto e la nostra paura è che questo comporti sofferenze per Sushi».

Purtroppo però, le condizioni di Sushi erano ormai irreversibili e il gatto non poteva essere operato. Oggi, i famigliari di Paolo, ne confermano il decesso.