News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Vede un cane legato sul camion: la risposta della proprietaria (Video)

camioncino-con-cane-legato
© YouTube @Funky Smile

Anche se uccidere e mangiare cani è vietato in India, purtroppo in alcune zone rurali la pratica non è sparita. Lo documenta la fotografa Surabhi Jaiswar.

Di Coryse Farina, 24 apr 2019

Anche se ai nostri occhi potrebbe risultare immorale, la carne di cane viene ancora oggi, consumata in diversi paesi dell’Asia Orientale e dell’Oceania. Essendo i cani delle creature emotive e amichevoli nei confronti dell’uomo, molti si sono opposti a queste pratiche ma non è il caso di tutti i paesi.

Per quanto riguarda l’India, ad esempio, anche se è formalmente vietato dalla legge, si tratta di una pratica che nei villaggi più poveri e malandati, è ancora molto presente.

Una realtà straziante

Proprio in India, viene documentato un episodio di consumo di carne canina dalla fotografa Surabhi Jaiswar. La donna, mentre sorseggiava un tè in un bar, vede con la coda dell’occhio un camioncino venirle incontro. Osservando con più attenzione, vede qualcosa muoversi sul tetto dell’abitacolo. Tra valigie, borse, pneumatici e addirittura un materasso, si trova un cagnolino dal pelo nero, legato come tutti gli altri bagagli.

Senza esitare un attimo, scioccata dalla vista dell’animale legato, la donna decide di andare a parlare con la conducente del camioncino. Durante questo scambio di poche battute, la sconosciuta rivela che il cane è suo ed è il suo fedele compagno di vita.
Proprio perché si tratta del suo animale da compagnia, Surabhi le spiega che non è così che si trattano gli animali. Purtroppo però, la conducente non si lascia intimidire e distoglie l'attenzione dalla fotografa. A questo punto Surabhi le propone di comprare il cane, ma la donna rifiuta.

Proprio in quel momento, la fotografa realizza qualcosa che mai si sarebbe aspettata. Guarda il cane con aria sconfitta e fa un’ultima domanda alla donna: «Lo mangerai vero?», tre semplici parole che però, le hanno fatto venire i brividi.
Come se fosse del tutto normale, la conducente risponde di sì, poi torna nel camioncino e va via, sotto lo sguardo impotente di Surabhi. «Ero devastata, non potevo fare nient’altro che guardare quel camioncino andare via…» racconta la donna, con le lacrime agli occhi.

Anche se non ha avuto voce in capitolo, la fotografa non ha voluto tacere sull’accaduto. Ha infatti condiviso questa storia scioccante con quante più persone possibili, per sensibilizzare la gente su questa pratica crudele.