News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Cane Giacomo: ucciso per difesa o per crudeltà? (Video)

cane giacomo le iene © Facebook @leiene

Un servizio de Le Iene prova a fare luce sulla vicenda del cane Giacomo, ucciso a colpi di roncola da un uomo, che ha giustificato il gesto per legittima difesa. Ma è davvero così?

Di Nina Segatori, 29 apr 2019

Le Iene hanno mostrato un servizio sulla vicenda del cane Giacomo, un anziano animale ucciso a Santa Teresa, in Sardegna, in modo brutale dal vicino di casa della sua padrona, Daniele Arras. Il motivo? Pare legittima difesa, ma qualcosa non torna. I rapporti tra vicini non erano mai stati idilliaci e alcuni precedenti, uniti a certe discrepanze nel racconto, fanno pensare che più di difesa si sia trattato di crudeltà.

L'accaduto

Il cane Giacomo è stato ucciso brutalmente a colpi d’ascia dal vicino di casa di Rossella. Quando hanno bussato alla porta i Carabinieri, chiedendole di seguirli perché il suo animale era morto, per mano di un uomo che aveva aggredito, la donna pensava ci fosse un equivoco e che non parlassero realmente del suo cane.

Quando è arrivata sul posto e ha visto in che condizioni era stato ridotto il suo fedele amico a 4 zampe è rimasta sconvolta, soprattutto dopo aver saputo che la presunta vittima dell'aggressione era il suo vicino di casa. Così ha subito confessato agli agenti che con quell'uomo aveva avuto dei precendenti.

Qualcosa non torna

Che un cane possa essere aggressivo senza motivo è cosa rara, ma che possa rappresentare un pericolo per la vita dell'uomo alla veneranda età di 17 anni, sordo e cieco ad un occhio (tant'è vero che il suo soprannome era "Il Pirata") sembra ancora più assurdo. Nella morte del cane Giacomo qualcosa non torna, soprattutto dopo aver conosciuto importanti dettagli sui precedenti spiacevoli intercorsi tra la padrona del cane e il suo vicino. Tutto ha avuto inizio quando i due sono diventati vicini di casa e terreno, nel 2015.

Dopo pochi giorni l'uomo si è presentato da lei accusando i suoi cani di avergli ucciso una ventina di conigli e di volere come risarcimento 200 euro ad animale. Per quieto vivere Rossella ha pagato, ma quando poi lui è tornato alla carica con una nuova richiesta, la donna ha chiamato i Carabinieri e non se ne è fatto più niente.

Salvo poi trovare una pozza di sangue nella cuccia dei due cani accusati e un proiettile al loro posto. Infine la vicenda del cane Giacomo, un animale dolcissimo e giocherellone, massacrato a colpi di roncola perché aggressivo a 17 anni? Difficile pensare che si sia trattato davvero di legittima difesa.

L'intervista di Nina Palmieri per Le Iene

Ecco perché la giornalista de Le Iene, Nina Palmieri, è andata direttamente a Santa Teresa ad incontrare gli abitanti del luogo per capirne qualcosa in più e per incontrare l'uomo protagonista di questo orrore.

Per vedere il video de Le Iene clicca qui (Attenzione, le immagini che seguono potrebbero urtare la vostra sensibilità.)