News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Un uomo adotta un cucciolo che ha qualcosa in comune con lui

cane-nero-e-padrone © Instagram @nickandemerson

Spesso e volentieri, ci sentiamo capiti solo da chi sappiamo abbia i nostri stessi problemi. Ecco perché Nick Abbot, quando decide di adottare un cucciolo di cane, fa una scelta molto importante. 

Di Coryse Farina, 16 mag 2019

Si chiama Nick Abbot, il trentunenne del Maine, protagonista di questa commovente storia. L’uomo, sordo dalla nascita, nonostante avesse sempre vissuto una vita quasi normale pur sapendo di avere un handicap importante, sapeva bene che mancava un tassello importante alla sua vita: un animale. Proprio questa volontà, lo porta a prendere una decisione tanto decisiva quanto emozionante.

Il tassello mancante

Come per uno strano scherzo del destino, poco più a sud, più precisamente in Florida, viene ricoverato un cucciolo di cane nel rifugio North Florida Rescue. L’animale, soffriva di parvovirosi, una malattia virale molto contagiosa e in alcuni casi fatale che gli provocava vomito, diarrea, debolezza, alterazioni dei globuli rossi e riduzione di quelli bianchi.

Purtroppo, però, la parvovirosi non era l’unico problema del cucciolo. Infatti, poco dopo il ricovero in clinica, i medici veterinari hanno scoperto anche delle importanti difficoltà uditive, forse dovute alla malattia.
Una volta guarito, avendo bisogno di un proprietario paziente e disponibile a prendersi cura di un cucciolo sordo, la veterinaria Lindsay Powers pubblica un appello sui social, sperando che qualcuno di buona volontà adottasse il piccolo Emerson:

«I miei fratelli e le mie sorelle hanno già trovato casa, mentre io sono ancora alla ricerca. La mia mamma adottiva pensa che sia perché sono sordo, ma vuole che tutti sappiano che essere sordi è l’ultima delle mie preoccupazioni!».

Proprio guardando questo annuncio, Nick capisce che Emerson è proprio il suo tassello mancante. Senza esitare quindi, decide di scrivere alla donna per adottare il cane: «Anch’io sono sordo, quindi penso proprio che ci troveremo molto bene insieme», scrive l’uomo. 

Il giorno stesso, sono iniziate le pratiche di adozione.

Un nuovo inizio per Nick ed Emerson

Come se fossero nati per stare insieme, Nick ed Emerson, hanno scoperto subito delle grandi affinità e, ad oggi, sono inseparabili.
«È incredibile», ha detto la mamma di Nick,

«Ogni volta che sono insieme, Emerson trova sempre un modo per appoggiarsi a Nick».

Come ogni buon padrone, Nick si sta prendendo anche cura dell’educazione di Emerson e, grazie al linguaggio dei segni, il cucciolo sa già sedersi, sdraiarsi e venire verso il padrone. Una storia incredibile che va al di là dei limiti della disabilità.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Nick Abbott (@nickandemerson) on

 
Deaf man adopts deaf puppy and teaches him sign language

MEANT TO BE: This deaf man adopted a deaf rescue puppy and taught him commands using sign language ❤️️ https://cbsn.ws/2GSLRS6

Posted by The Uplift on Monday, April 29, 2019
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Nick Abbott (@nickandemerson) on