News :
wamiz-v3_1

Attenzione alle strade roventi!!!☀🔥

Pubblicità

Alex, il cane con una zampa in cerca di casa (Video)

pastore austaliano con una zampa sola
© Facebook @ Wonderdogs in cerca di Wonderfamiglia

Alex è un cane di qualche mese che purtroppo ha avuto dei problemi alla nascita che lo hanno portato a perdere l’uso di tre zampe. Per affrontare questo caso difficile la veterinaria chiede aiuto al web. 

Di Anna Paola Bellini, 16 giu 2019

 

Alex è un cucciolo di Pastore australiano di quattro mesi. Nonostante il destino non sia stato generoso nei suoi confronti, questo cagnolino dagli occhi azzurri non ha perso la sua vivacità. Con una sola zampa funzionante non sembra scoraggiato da nulla. La dottoressa che lo segue lancia un appello social per cercare aiuto. 

La storia di Alex

Alex è nato quattro mesi fa. Aveva poco più di un mese quando una gastroenterite è evoluta in setticemia per arrivare allo stato epilettico. Dopo 48 ore in coma farmacologico le sue funzioni cognitive sono migliorate molto e si è pensato che tutto stesse andando per il meglio. Purtroppo, però, una volta risvegliato ci si è resi conto che le sue zampe non funzionavano come avrebbero dovuto. 

Il cagnolino aveva una forma di poliartrite settica che lo ha portato alla necrosi di un arto alla volta. Alla perdita del primo si pensava che un cane con una zampa in meno avrebbe potuto condurre una vita normale, ma quando è successo anche altre due zampette, la situazione ha cominciato a sembrare disperata.

Il parere del veterinario

In seguito a questi eventi tragici, leggiamo nel post condiviso dalla veterinaria Alessandra Gentile sulla pagina Facebook Wonderdogs in cerca di Wonderfamiglia:

«molti colleghi lo avrebbero addormentato per sempre senza esitazioni. Come può vivere un cane con una sola zampa? Che vita può fare? Non credete che non ci abbia pensato. Chi mi conosce sa che sono contraria l'accanimento terapeutico quando è fine a se stesso. Ma Alex voleva vivere. Mi guardava con quegli immensi, straordinari occhi azzurri mentre gli cambiavo le medicazioni, mi leccava le mani e mi chiedeva di vivere». 

Ma far sopravvivere un cane con un disturbo del genere fino all’età in cui avrà terminato la sua crescita e potrà avere, dunque, delle protesi non è cosa semplice. Per questo motivo la Dottoressa Gentile ha lanciato un appello via social:

«Ho bisogno di consigli e di supporto, di entrare in contatto con chi ha gestito casi del genere. Quando la situazione sarà più chiara Alex avrà bisogno di un'adozione del cuore, di qualcuno che abbia i mezzi, il tempo e il coraggio per gestire un cane con un problema simile».

A questo appello segue anche un appello per una preadozione di Alex. Si tratta di compilare un modulo per il preaffido, fare un colloquio con i volontari del rifugio a cui è affidato e una visita di preaffido. Se interessati all’adozione di questo cucciolo speciale rivolgersi al:

BORDERS ANGELS & COLLIE RESCUE
ORIANA 3479396134
CARLA 3474419146
KATIA 3313210840

Il progetto

La pagina Facebook in cui viene raccontata la storia del piccolo Alex fa capo ad un'iniziativa che sfida i luoghi comuni e vuole diffondere l'idea che, come si legge nello slogan, «la disabilità è negli occhi di chi guarda.» Si tratta di Progetto Wonderdogs®, un progetto cominciato nel 2013 da un'idea dell'educatrice cinofila ed esperta di cani con disabilità Oriana Zago, il cui scopo è non solo di informare sulla disabilità ma, come si legge sul sito,

«di recuperare dal territorio alcuni di questi cani abbandonati, salvarli a volte da situazioni di maltrattamento o disagio, aiutare concretamente ad educare o rieducare, seguire l’adozione e/o l’inserimento (nonché la corretta gestione) in famiglia ed insegnare il corretto approccio alle attività ludico-sportive di cani sordi, ciechi e/o sordo/ciechi, carrellati e/o con disabilità motoria.»

Il principale obbiettivo del progetto è di far comprendere a tutti che anche i cani affetti da disabilità possono avere una vita normale.

 

Alex in ZAMPA!!! 💪🏼😍❤ Alex è un cucciolo di 4 mesi di pastore australiano e la sua storia è iniziata con questo post (scritto dalla coraggiosa zia veterinaria che ha lottato con le unghie e con i denti x salvargli la vita - la dottoressa Alessandra Gentile): Finalmente mi sono decisa a fare questo post, dopo giorni di ripensamenti, incertezze e notti insonni. Questo è Alex, un cucciolo di Pastore Australiano di quasi 3 mesi che, ahime' ha una sola zampa. Lo so cosa state pensando, ma non giungete a conclusioni affrettate, questa volta la crudeltà dell'uomo non c'entra. Alex aveva solo 50 giorni quando a causa di una gastroenterite è andato in setticemia e in seguito in stato epilettico. Dopo 2 giorni di coma farmacologico, quasi per miracolo ha cominciato a riprendersi. Ma mentre le sue funzioni cognitive miglioravano sempre più e sembrava che tutto stesse andando per il meglio ho capito che le sue zampe avevano qualcosa che non andava. Alex ha sviluppato una poliartrite settica in seguito alla quale, nonostante le terapie e i bendaggi le sue zampette dal carpo in giù e dal tarso in giù, sono andate in necrosi una dopo l'altra. Dopo che Alex ha perso la prima zampa, ho pensato che un cucciolo con 3 zampe può condurre una vita perfettamente normale, quando ho capito che avrebbe perso la seconda zampetta ho iniziato a non dormirci la notte ma poi mi sono detta che in qualche modo sarebbe riuscito a camminare...Il giorno in cui ha perso anche la terza zampetta, sono entrata nella disperazione più totale. Molti colleghi lo avrebbero addormentato per sempre senza esitazioni. Come può vivere un cane con una sola zampa?Che vita può fare? Non credete che non ci abbia pensato. Chi mi conosce sa che sono contraria l'accanimento terapeutico quando è fine a se stesso. Ma Alex voleva vivere. Mi guardava con quegli immensi, straordinari occhi azzurri mentre gli cambiavo le medicazioni, mi leccava le mani e mi chiedeva di vivere. Questo cucciolo ha lottato con tutte le sue forze, è sopravvissuto a una gastroenterite a uno stato epilettico e ha dovuto subire una trasfusione a causa dell'anemia conseguente all'infezione alle zampe, chi sono io per decidere di mettere fine alla sua vita?Semplicemente ho parlato con l'allevatore e abbiamo deciso che Alex doveva vivere. Ma adesso viene la parte difficile. Se guardarlo negli occhi e promettergli di aiutarlo a vivere la sua vita con dignità è stato semplice adesso bisogna affrontare il fatto che un cucciolo con un problema simile che dovrà diventare un adulto di almeno 20 kg, non sarà facile da gestire. Alex una volta cresciuto dovrà avere delle protesi che gli permettano di camminare...protesi costose, ma fino ad allora?Ho bisogno di consigli e di supporto, di entrare in contatto con chi ha gestito casi del genere. Quando la situazione sarà più chiara Alex avrà bisogno di un'adozione del cuore, di qualcuno che abbia i mezzi, il tempo e il coraggio per gestire un cane con un problema simile. Non sarà facile, ma chiunque deciderà di accogliere Alex nella sua vita non verrà lasciato solo mai, ma aiutato e supportato in tutto. Ma fino ad allora voglio che Alex conduca una vita quanto più possibile normale, ha bisogno di giocare di uscire di socializzare, di fare quello che fanno tutti i cuccioli. Ma non ce la posso fare da sola, ho bisogno di aiuto per mantenere la mia promessa e far vivere ad Alex la vita che ogni cucciolo merita. Alex arriverà a breve in stallo da #progettowonderdogs che si occuperà di farlo visitare da un ortopedico x' possa (verso i 14 mesi circa) affrontare un intervento x l'installazione delle protesi necessarie ai 3 monconi che sono rimasti al posto dei piedini che ha perso. Alex è MDR1 positivo (https://progettowonderdogs.wordpress.com/mdr-1-gene-della-restistenza-multipla-ai-farmaci/) Alex, nonostante questo, è un cucciolo vitale, allegro, curioso, pieno di viglia di vivere e cammina (sorprendentemente) molto bene, con l'ausilio di 3 scarpine dove può poggiare i monconi. Va d'accordo con tutto e tutti e vuole incontrare al più presto la sua #wonderfamiglia. #progettowonderdogs affiderà Alex previa compilazione di apposito modulo preaffido, colloquio conoscitivo e visita preaffido. Gli educatori di #progettowobderdogs inoltre ne seguiranno il corretto inserimento in famiglia. Che cosa aspettate a rendere la vostra vita meravigliosa? PER INFO BORDERS ANGELS & COLLIE RESCUE ORIANA 3479396134 CARLA 3474419146 KATIA 3313210840

Posted by Wonderdogs in cerca di Wonderfamiglia on Thursday, June 13, 2019