News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Ristoratore combatte il randagismo con una golosa iniziativa

cane e gatto in strada
© Shutterstock

Un ristoratore pugliese decide di mettere la sua cucina a servizio di una nobilissima causa. Un’iniziativa che può essere un valido esempio per cominciare a combattere il randagismo di cani e gatti nel nostro paese.

Di Anna Paola Bellini, 27 lug 2019

Il numero di gatti e cani randagi sale vertiginosamente nel nostro paese. È bene quindi correre ai ripari, questo deve aver pensato Giovanni De Lillo, il ristoratore che ha deciso di combattere il randagismo…a modo suo! Vediamo come.

La golosa iniziativa

Giovanni De Lillo è un ristoratore di San Ferdinando di Puglia che ha deciso di premiare chi adotta un cane o un gatto randagio con una cena per due. In questo modo, De Lillo vuole contribuire alla lotta al randagismo di cani e gatti, un fenomeno drammatico che nel nostro paese è presente soprattutto al sud.

L’uomo, titolare del ristorante La bruschetta, ha deciso di proporre questo pasto gratuito per spronare le persone a adottare animali randagi. De Lillo ha adottato in prima persona cani rimasti soli e senza casa.

Le regole della “cena premio”

Le regole di questa cena offerta sono molto ferree: il pasto è riservato solo a chi ha adottato un gatto o un cane dal canile, dalla strada o da una cucciolata nata in casa. Il tutto deve essere dimostrato da appositi documenti.

Alcune persone che hanno adottato esemplari di strada 5 o 10 anni fa si sono già presentate al ristorante, ma si sono viste rifiutare il pasto: l’iniziativa è riservata a chi adotta adesso, poiché lo scopo è di invogliare i cittadini a compiere ora questo nobile gesto. 
L’idea i questa generosa offerta è nata dal gran numero di cani e gatti randagi che De Lillo vede per strada ogni sera, quando esce a passeggio con i suoi di cani.

Un valido esempio che deve essere emulato.