News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Percorre 200 km per tornare dalla padrona che l’aveva abbandonata (Video)

cane-abbandonato
© Facebook @Afroasiablog

L’istinto dei cani è quello di amare incondizionatamente i propri padroni, che lo meritino o meno. Ma a volte possono mettere a rischio la propria vita pur di tornare da loro, come ha fatto la piccola Maru.

Di Flavia Chianese, 07 ago 2019

Maru, bellissima Bullmastiff di solo un anno, era stata adottata pochi mesi prima presso il canile di Novosibirsk. Purtroppo la padrona ha deciso di rimandarla indietro, sostenendo di esserne allergica. E così è iniziato il suo insidioso viaggio.

La fuga

Caricata su un treno transiberiano come se fosse un pacco postale, alla fermata di Achinks la coraggiosa cagnolona è riuscita ad evadere dal suo scompartimento, e nonostante gli addetti abbiano tentato in tutti i modi di fermarla, è scappata dal treno addentrandosi nella foresta siberiana.

Alla Morozova, proprietaria del canile in cui Maru era diretta, ha subito lanciato un appello sui social media, organizzando ricerche per ritrovare la piccola. Cominciava a perdere le speranze, quando finalmente dopo un paio di giorni, qualcuno l’ha ritrovata, letteralmente in lacrime, proprio nei pressi della casa della padrona che l’aveva abbandonata.

Il miracolo

Uno degli amici di Maru l’ha riportata in canile, dove ha potuto ricevere le cure necessarie. La coraggiosa cagnetta, però, aveva attraversato più di 200 km tra le foreste siberiane, rischiando di essere attaccata da lupi ed orsi, ed è certamente un miracolo che sia ancora viva, ma ha riportato comunque molte ferite e lesioni ai cuscinetti e alle zampe.

Inoltre alla dolce Maru scorrevano delle vere e proprie lacrime sul musetto, e nonostante fossero dovute ad un’infezione o alle avverse condizioni climatiche, sembravano esprimere tutto il suo dolore: la sua ex proprietaria è rimasta indifferente, senza curarsi nemmeno di aiutare nelle ricerche.