News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Estate 2019: i dati sugli abbandoni degli animali domestici

gatto randagio
© Pixabay

In questa estate 2019 calano, per il terzo anno consecutivo, gli abbandoni dei cani, ma l’ENPA di Treviso lancia l’allarme per i gatti lasciati in strada. In crescita anche l'abbandono di rettili.

Di Eleonora Chiais, 21 ago 2019

Calano gli abbandoni dei cani sulle strade: dai dati divulgati dalle associazioni e dagli enti di protezione degli animali, infatti, arriva una notizia positiva. Per il terzo anno consecutivo,  il trend degli abbandoni canini ha registrato un calo. 

Guardando ai dati complessivi, però, è subito chiaro che non tutti gli animali da compagnia sono stati altrettanto fortunati in questa lunga estate: ecco qual è la situazione.

Gattini abbandonati: i numeri dell'ENPA di Treviso

L'ENPA di Treviso lancia l'allarme per l'abbandono di gatti e gattini: a Conegliano e a Vittorio Veneto,  infatti, sono stati abbandonati - dall'inizio di quest'anno -  rispettivamente ben 63 e 41 micetti. Un fenomeno che si accentua nel periodo delle cucciolate, da marzo a settembre.

«È prassi quotidiana - spiega il presidente dell'associazione Adriano De Stefano, secondo quanto riporta OggiTreviso - che i telefoni dell'Enpa ricevano segnalazioni di abbandoni, tutti cuccioli, singoli o intere cucciolate, a volte mamma e piccoli al seguito». 

«Ci si sbarazza di loro - incalza - per vigliaccheria, ignoranza e crudeltà. Sono almeno duemila, i gattini abbandonati ogni anno in provincia, i fortunati vengono casualmente trovati da passanti ma, i più, fanno un bruttissima fine, o vengono uccisi subito, o muoiono di stenti per fame e sete, divorati vivi dalle larve di mosca, predati da volpi e tassi. Una morte tra atroci sofferenze alla quale nessuno ci fa caso ma che comunque ci vede tutti complici e in parte artefici».

Un problema al quale, tra l'altro, è difficile far fronte perché, termina De Stefano,

«le domande d’accoglienza vanno ben oltre le capacità ricettive».

Rettili lasciati nei parchi: l’allarme delle guardie zoofile

Dati allarmanti per quanto riguarda l'abbandono di rettili sono riportati invece dal rapporto presentato dalle Guardie Ambientali Zoofile Piemontesi (GRE) e ripreso da La Stampa. 

Su 10 tartarughe acquistate, si legge, ben otto vengono abbandonate entro il primo anno di vita e se tra il maggio e l'agosto del 2018 in Piemonte si sono registrati circa 450 interventi, quest'anno, ad oggi, ne sono già stati condotti oltre 500. Tartarughe e colleghi, infatti, spesso alla vigilia delle ferie vengono lasciati nei laghi e negli stagni sparsi per i polmoni verdi del capoluogo sabaudo.