News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Un registro telematico di chi “rinuncia” al cane: la proposta

cane in canile © Pixabay

Una proposta di legge insolita quella di FdI, per arginare il problema sempre più grave degli abbandoni in Italia e per impedire a coloro che rinunciano al proprio amico a 4 zampe di adottarne altri in futuro.

Di Serena Esposito, 23 ago 2019

Chi adotta un animale e poi ci ripensa per ragioni non sufficientemente valide, non avrebbe più la possibilità di adottare in futuro. Vediamo bene i dettagli della proposta.

La proposta di legge

«Creare un registro telematico regionale, consultabile in tutti i canili della regione, dei proprietari di cani che rinunciano a tenere il proprio animale»: questa la proposta di Fratelli d’Italia esposta in un’interrogazione depositata mercoledì 21 agosto alla Regione Emilia-Romagna nella quale i consiglieri regionali Giancarlo Tagliaferri, Fabio Callori e Michele Facci affrontano il problema del rientro di molti animali nei canili per rinunce, specialmente a ridosso del periodo estivo.

Il registro telematico servirebbe appunto per impedire a chi in passato ha adottato e poi ha restituito un cane, di adottare ancora. Spesso le motivazioni delle restituzioni al canile sono banali e denotano poca responsabilità da parte dei padroni, che grazie al registro telematico risulterebbero tacciati come “cattivi adottanti”.

Le dichiarazioni dei consiglieri FdI

«A volte si tratta di cani di persone anziane che vengono ricoverate e i cui parenti non vogliono prendersene cura o di stranieri che si spostano per motivi diversi e non tengono più l’animale. I cani che vengono abbandonati o consegnati ai canili per rinunce subiscono traumi enormi, con la perdita di affetto e il passaggio dalla situazione di vita domestica alla struttura pubblica, oltre a rappresentare pesanti costi di gestione per le amministrazioni locali». Queste le argomentazioni portate dai consiglieri FdI, che hanno anche interrogato la Regione in merito a «quali provvedimenti intenda assumere per contrastare le rinunce dei cani quando non vi siano realmente gravi motivi che le giustifichino».

Restiamo in attesa di novità in merito, sperando che ogni padrone che pensa di abbandonare/restituire un cane possa trovare nel suo cuore l’amore che serve per tenerlo.