Pubblicità

Rovigo, denunciato un uomo: teneva il segugio in condizioni pietose (Foto)

primo piano di un segugio dentro gabbia dog-angry

Il cane era ridotto pelle e ossa.

© Ufficio Stampa OIPA

Le Guardie Zoofile dell'OIPA della provincia di Rovigo hanno sequestrato un segugio in condizioni scheletriche. Ora si cerca una famiglia per il povero cane.

Di Grazia Fontana

Pubblicato il

In un'abitazione privata in provincia di Rovigo è stato sequestrato un segugio ridotto in condizioni scheletriche dalle Guardie Zoofile dell'OIPA, Organizzazione Internazionale Protezione Animali.

Il cane, ormai pelle e ossa, si trovava rinchiuso in un recinto e il presunto "proprietario" era assente al momento del sequestro.

La segnalazione

Le Guardie Zoofile dell'OIPA hanno ricevuto una segnalazione da dei passanti preoccupati dalle condizioni del cane:

«Appena ricevuta la segnalazione siamo intervenuti e, dopo avere constatato in che condizioni versava il povero animale, abbiamo interpellato il Pubblico ministero che ci ha dato la disposizione di procedere immediatamente al sequestro del cane», ha spiegato il coordinatore delle guardie zoofile dell’Oipa di Rovigo, Antonio Buson.

Lo pseudo "proprietario", se così si può definire, era assente al momento del sequestro, ma si è presentato subito dopo:

«Con l’aiuto dei Carabinieri abbiamo dovuto far fronte all’atteggiamento minaccioso dell’uomo sopraggiunto nel frattempo», continua Buson.

Una nuova casa

Adesso per il segugio, di circa 6 anni e in cura presso una struttura sanitaria, si aspetta una famiglia che possa dargli tutto l'amore che merita e che possa fargli dimenticare il passato vissuto.

Il segugio di 6 anni era ridotto in condizioni pietose.© Ufficio Stampa OIPA

Per un eventuale affidamento, l'OIPA condivide i propri numeri 347 7548170 – 331 8989976 e l'indirizzo mail [email protected], utili anche per segnalare situazioni di abuso nella zona.

Leggi anche: Una nuova legge condanna gli autori di abusi sugli animali

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare