News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Il cane salva l’anziana padrona da truffatori malintenzionati

cocker su tappeto in salotto © Pixabay

Accade a Bergamo, nel pomeriggio di domenica: una coppia di truffatori fa visita alla dimora di un’anziana signora con l’intento di derubarla, ma il fedele amico peloso li mette in fuga.

Di Serena Esposito, 23 ott 2019

Storie come questa si sentono spesso, ma non sempre c’è un angelo custode a 4 zampe ad intervenire! Scopriamo com’è andata, e come l’anziana signora è riuscita a difendersi.

Truffatori alla porta

Sono circa le 4 del pomeriggio e un’anziana signora che vive da sola nel quartiere di Loreto, riceve una visita inaspettata. Alla porta si presentano un uomo ed una donna dall’aspetto distinto ed il linguaggio accurato, che ostentano una certa affidabilità. Parlano alla signora di una ipotetica onlus per la quale raccolgono contributi e ottengono di entrare in casa.

Mentre l’uomo illustra le caratteristiche dell’associazione benefica per cui lavorano, la donna cerca di allontanarsi con una scusa, con l’intento di cercare in casa oggetti di valore da portar via.

L’unione fa la forza

L’anziana donna, seppur abbia 81 anni compiuti, non ha perso la lucidità e capisce ben presto le intenzioni dei due. Richiama dunque la truffatrice che stava accingendosi a perlustrare la casa, e invita i due malfattori ad andarsene, aizzando contro di loro il suo Cocker, che fino ad allora era rimasto a sonnecchiare sul tappeto.

Il cane non se lo lascia dire due volte e, immediatamente, da mansueto passa ad un atteggiamento feroce e rabbioso: dopo aver intimidito la coppia di truffatori con aggressivi latrati, azzanna alla gamba l’uomo, che immediatamente scappa giù per le scale, seguito dalla sua complice. 

Messi così in fuga, i due lasciano perdere le proprie tracce, ma l’anziana signora decide di non sporgere denuncia. Secondo quanto riportato da ilgiorno.it, l'anziana donna ha raccontato poi alla vicina:

«Non ho avuto paura e poi Tobia, il mio cane, al mio ordine è stato prontissimo a lanciarsi contro gli intrusi».

Complimenti alla signora per il sangue freddo, e al suo Tobia per averla sostenuta!