News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Va a raccogliere funghi e trova una cuccia abbandonata, ma non è tutto

cuccia-grigia-nel-bosco © Facebook @La SPA - Refuge de Saint Omer

Accade tutto all’improvviso. Mentre un sessantaseienne passeggia per i boschi alla ricerca di funghi, si imbatte in una cuccia abbandonata. Quello che c’è al suo interno è raccapricciante.

Di Coryse Farina, 28 ott 2019

A raccontare questa triste vicenda c’è Jean-Luc Véniel, un anziano sessantaseienne che, come suo solito, la scorsa settimana si aggirava nel bosco Dames à Blendecques a nord della Francia, per raccogliere dei funghi.

Una macabra scoperta

Accade tutto domenica scorsa. Mentre Jean-Luc si aggira tra le piante alla ricerca di funghi succulenti, vede da lontano una cuccia per cani di legno.
Incuriosito e già con un brutto presentimento addosso, si avvicina per vedere meglio di cosa si tratti. La cuccia di legno è in pessimo stato, ma ciò che più fa rabbrividire l’uomo è quello che si trova al suo interno.

Quando solleva il coperchio infatti, l’uomo scopre il corpo di un cagnolino di razza Cocker accucciato su se stesso e senza battito cardiaco. Senza parole per la terribile scoperta, subito chiama i poliziotti ed il sindaco della città per dare l’allarme.

«È scandaloso, ignobile! Non ho mai visto una cosa del genere in tutta la mia vita. Bisogna essere proprio crudeli per portare il proprio cane nei boschi, lasciargli la cuccia e farlo morire in solitudine» urla il sindaco Rachid Ben ai giornalisti, eppure è la triste realtà. 

 

APPEL A TEMOIN Macabre découverte ce jour dans le bois situé rue de l'arbre hardi a Blendecques nous avons été appelé...

Posted by La SPA - Refuge de Saint Omer on Monday, October 21, 2019

Alla ricerca di un colpevole

Dopo aver preso atto della terribile notizia, la protezione animali di Saint-Omer si è recata sul luogo per capire le condizioni dell’animale. Il piccolo è poi stato portato nell’ambulatorio più vicino per procedere all’autopsia.
Nel frattempo, i volontari del centro hanno lanciato anche un appello sui social, nella speranza che qualcuno identifichi l’animale o abbia visto qualcosa.

I poliziotti, invece, dal canto loro stanno facendo il possibile per rintracciare i colpevoli del terribile gesto. Anche se per il cucciolo non ci sono più speranze, rintracciare il colpevole e punirlo come si deve resta una priorità per tutti i cittadini.