Pubblicità

Thor è vivo: a Ischia un piccolo miracolo dopo la frana

pitbull thor disteso per terra dog-happy

Lo hanno trovato vivo. Adesso può ricongiungersi con il suo padrone.

© Facebook @LAAI - Lega animali&ambiente delle isole del Golfo

La tragedia che ha colpito l'isola di Ischia lo scorso 25 novembre si è lasciata dietro famiglie distrutte. Eppure un piccolo miracolo è avvenuto.

Di Grazia Fontana

Pubblicato il

Si cerca ancora tra le macerie di Ischia. Si cerca con i cani molecolari. Si cerca senza fermarsi. Perché sono 300 e più le persone rimaste senza casa. Perché le vittime accertate sono già 8 e non devono aumentare. Perché non devono esserci altri Giovangiuseppe di 21 giorni tra coloro che hanno perso la vita, quella vita appena iniziata.

Eppure con le ricerche possono avvenire anche dei piccoli miracoli, che danno speranza e fanno immaginare un lieto fine per tutti: com'è successo a Thor, un Pitbull disperso da giorni e che, finalmente, è stato ritrovato.

Come sta Thor

A prestare il primo soccorso dopo il ritrovamento è stata la LAAI: il cagnolone era sotto shock e ferito ad una zampa, ma con le cure tempestive adesso sta meglio ed è stato riconsegnato al suo proprietario, Vincenzo, che avrà molto bisogno del suo sostegno.

Sì, perché Vincenzo altri non è che il fratello di Giovanna, la giovane mamma di Giovangiuseppe, deceduta tra le macerie di casa sua con la sua famiglia e il cui cane Yuki, è riuscito a salvarsi aspettando invano la sua famiglia nelle macerie della loro macchina. 

Thor e Vincenzo adesso dovranno restare uniti più che mai per superare il dolore che ha coinvolto la loro famiglia e far ritornare il sorriso anche al povero Akita Yuki.

Tutti la stessa reazione

Thor è stato ritrovato da due cittadini vicino la via Celario, lì dove è partito il dramma, lì dove due famiglie sono sparite nel fango.

Come tutti gli altri cani della zona, infatti, anche il Pitbull è tornato tra le macerie, come a voler sentire l'odore di qualcosa di familiare che purtroppo, però, gli occhi non trovano più. Un atteggiamento normale, insomma, che deriva dallo shock post-traumatico vissuto dall'animale.

Speriamo che tutto questo dolore, un giorno, possa far meno male. Ma certe cose, purtroppo, non si scordano più.

Leggi anche: Il prima e il dopo di un Pitbull scheletrico è da non credere (Video)

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare