News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

A Seoul chiude l'ultimo mattatoio di carne di cane

Coreani abbracciano un cane

Giovani coreani contro l'usanza della vendita di carne di cane festeggiano la chiusura di un mattatoio.

© Instagram @freekoreandogs

La capitale della Corea del Sud, Seoul, ha accettato di chiudere il suo ultimo mattatoio cani. Un passo imporante per il paese, verso un divieto definitivo della vendita di carne di cane.

Di Nina Segatori, 5 nov 2019

La decisione di chiudere l'ultimo mattatoio di Seoul arriva dopo anni di instancabile battaglia da parte degli attivisti che operano dentro e fuori la Corea del Sud.

L'anno scorso, il sindaco della città di Seoul, Won -Soon, ha partecipato attivamente e il suo intervento ha portato enormi cambiamenti in tutto il paese.

Grandi novità per i cani

Oltre alla chiusura dell'ultimo macello di cani nella capitale, la Corea del Sud ha anche detto addio a uno dei suoi più famosi mercati di carne di cane. Il mercato del Gupo è stato smantellato definitivamente lo scorso luglio dopo la chiusura di Taepyeong, che era il più grande mattatoio del paese.

«Attraverso una difficoltosa opera di convincimento durata molti anni, abbiamo fermato tutti i massacri a Seoul. Feremo in modo che la città rimanga contraria ai massacri, per promuovere la dignità della convivenza con gli animali» ha dichiarato il sindaco.

La carne di cane ha una lunga tradizione in Corea del Sud e ogni anno si mangiano circa un milione di animali. Molto, però, è cambiato negli ultimi decenni, specialmente nelle grandi città e tra i giovani sudcoreani, che provano disgusto per tale usanza.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Free Korean Dogs (@freekoreandogs) on

Basta tradizioni crudeli

Le chiusure degli ultimi mattatoi e mercati sono un'ottima notizia, ma c'è ancora molto lavoro da fare. La carne di cane è ancora in vendita nella capitale e molti macelli rimangono aperti in altre parti del paese. Un passo avanti, però, verso l'inizio della fine di questa pratica terribile, è stato fatto e Nara Kim, responsabile della campagna per la Humane Society, ha confermato: 

«Sono felice di vedere che gli ultimi mattatoi rimasti a Seoul siano stati chiusi. Mi fa sperare che il futuro del mercato della Corea del Sud sia finalmente privo di cane di cane».

Un futuro che speriamo tutti possa arrivare il prima possibile. Anche l'Italia, tramite l'Onorevole Brambilla, presidente della LEIDAA, si è schierata in prima linea contro il consumo di carne di cane nel mondo intero.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Free Korean Dogs (@freekoreandogs) on